Ardea, E. Ludovici (FdI) commenta i tre anni di governo cittadino guidato dal M5S

0
595

(Meridiananotizie) Ardea, 25 giugno 2020 – Mi ritrovo dopo tre anni ad  elencare, nei confronti di  questa amministrazione, le stesse ed identiche cose che ho detto dopo  i primi 100 giorni di mandato pentastellato presso il Comune di Ardea.
Dopo il primo, dopo il secondo ed ora  dopo il terzo anno di questa amministrazione pentastellata, direi  solo ed esclusivamente INADEGUATA. Molti  sono stati i motivi che  hanno determinato la chiusura totale di un governo, che poteva e doveva come in campagna elettorale gridare ed amministrare in “un palazzo comunale di vetro” trasparente. Trasparente cosa? Trasparente dove?

I cittadini di Ardea sono stati disonorati dal primo cittadino, sulle reti nazionali, sui giornali e sui media, di essere un popolo di evasori fiscali, cittadini mafiosi, Ardea università dell’abusivismo, Ardea area 51 del Nevada e popolo di marziani, tutto quello che si poteva dire ed osare nei confronti dei cittadini di Ardea è stato detto e per giunta dal primo cittadino , che deve invece parlare bene del suo popolo e della sua comunità. Ad Ardea accade l’inverso. Ah dimenticavo “popolo di morti ” Il primo cittadino ci ha definito  un popolo di morti…..ed un paese di moti……

Il cambiamento è arrivato da tre anni, ed è arrivato un cambiamento IRRESPONSABILE, anzi  spaventoso, ad un sistema che vantava la gloria e la vanagloria di essere il cambiamento, il nuovo, un cambiamento che doveva essere la pozione magica alle vessazioni di cui erano vittime i cittadini, secondo i pentastellati, che erano  sempre pronti sotto il  Comune a lottare per chi e per che cosa? Dove sono ora le risposte materiali a quelle lotte?  A quel grido? Dove sono gli obiettivi? Dov’è l’interesse comunitario? Non c’è NULLA di NULLA, non c’è merito solo DEMERITO.
Una vergogna associata e scaturita da un modo di fare deforme e insensibile che ricade sulla cittadinanza tutta.

  • Inizio con un nodo dolente, dissesto finanziario a dicembre 2017, il comune di Ardea bloccato dalle scelte amministrative di una politica NULLA , ma orgogliosa di aver scelto e portato avanti la svolta di un dissesto finanziario, voluto e desiderato anche dall’allora assessore al bilancio e finanze del Comune di Ardea, padre di un dissesto finanziario che ha portato il default di un sistema amministrativo dove si gridava al vento “Chiudiamo un libro e ne apriamo un altro”. Un dissesto finanziario seguito dopo qualche tempo  dalle  sopravvenute  dimissioni dell’ assessore al bilancio e finanze e vice sindaco………Ad oggi non si conoscono le motivazioni di quella scelta politica………
  • Delegazione di Tor San Lorenzo chiusa ottobre 2017 comprensorio del Comune di Ardea con circa 15.000 abitanti, vi premetto dove era ubicata la delegazione non si pagava canone di locazione, la stessa è di proprietà del comune, era funzionale e funzionante, con due dipendenti ed operava a largo raggio nel comprensorio. L’amministrazione ha optato per  la chiusura di quell’ufficio ad oggi  ancora non si capiscono le motivazioni che hanno indotto l’amministrazione a chiudere la delegazione di Tor San Lorenzo;
  • Farmacia di Tor San Lorenzo dicembre 2017 viene chiusa. Da quel giorno si continuano a pagare canoni di locazione a fondo perduto arrecando un danno alle casse economiche del Comune, interrompendo un pubblico servizio alla collettività. Dopo molte battaglie portate avanti dalla sottoscritta, con l’appoggio degli organi preposti alla vigilanza delle farmacie per Asl territoriale, la farmacia riapre i battenti nel mese di Aprile 2020;
  • Il governo  pentastellato è riuscito a trasferire gli uffici comunali, in un isolato dove si paga un affitto abbastanza consistente  a differenza dei canoni precedenti delle altre locazioni degli uffici comunali, situazione presa in carico dalla sottoscritta già all’inizio di questa decisione del governo pentastellato. Si toglie la casa comunale dal centro storico di Ardea…………
    È stato sottoscritto un contratto con un affitto di locazione di euro 100.000,000 per il periodo dal 01.12.2019 – Dal 01.12.2020 euro 130.000,00 annui +Iva Ed eventuali aggiornamenti ISTAT. Si\ sono aggiunte ulteriori spese attraverso una determina dirigenziale, per adeguamento dei  locali comunali, …..mi chiedo perché il dissesto finanziario voluto da questa amministrazione con la volontà di tutti i suoi consiglieri comunali, non pesa sulle spese del bilancio comunale , nel pagamento di canoni di locazione più alti degli esistenti e poi i lavori di adeguamento dello stabile e poi ………e poi ……VERIFICHERO’…….e continuerò a chiedere chiarimenti e risposte all’amministrazione comunale.
  • Territorio abbandonato dall’incuria di un sistema amministrativo assembrato all’interno di un palazzo che non da risposte alle voci di un popolo che grida AIUTO……
    Possiamo elencare moltissime situazioni che turbano questo territorio senza risposta.
  • L’immondizia ha superato ogni ordine di civiltà , paese invivibile e sporco con immondizia ovunque e dovunque, paese imbrattato da scempi di rifiuti. Per non parlare dell’erba alta su tutti i siti archeologici, nei parchi, all’interno dei siti scolastici, nei comprensori, in paese, erba, erba, erba.  Dopo tre anni il NULLA… Lido delle Salzare continua a chiedere AIUTO e nessuno interviene……..E poi la gara di appalto dei rifiuti solidi urbani, ed infine l’insediamento della nuova ditta ci sarà? Quando?
  • Il lungomare di Ardea, unica risorsa economica di questo territorio, coperto da sabbia, marciapiedi intransitabili dai pedoni, muri di cinta di abitazioni incorniciati da montagne di sabbia, tutto a posto e niente in ordine. Arrivano mail da parte di villeggianti che scrivono VERGOGNA, perché non hanno mai visto un territorio così abbandonato come oggi……..il bello è che i villeggianti non sanno che purtroppo noi consiglieri minoranza non siamo mai chiamati a partecipare ad ogni iniziativa e scelta amministrativa, tutto si svolge tra le quattro mura del palazzo di ferro e non di vetro.
  • Parliamo della proroga delle concessioni  balneari, forse avranno risposta da questa amministrazione? Mah!
  • Un’altra novità dell’estate 2020 la giunta Savarese ha approvato un atto di indirizzo che prevede la messa a bando di 10 concessioni demaniali lungo il litorale su cui sarà possibile realizzare altrettanti  stabilimenti balneari. Ma attenzione : saranno valide soltanto per la stagione in corso. Sarà solo per questa stagione e servirà per monitorare e vigilare maggiormente sulle  misure di contenimento  del covid19  vale solo per la stagione in corso e bisognerà capire se i balneari saranno interessati a gestire un arenile per soli due mesi per poi smontare tutto.  Si può dare una concessione balneare per soli due mesi? Per poi smontare e portare via tutto dopo la stagione estiva, iniziata oltretutto  in ritardo causa covid19? Si può fare un investimento così importante per una concessione di pochi mesi. Siamo veramente nel paese dei balocchi?
  • Vogliamo parlare del mercato rionale di Tor San Lorenzo, un rebus senza soluzione, è pur vero che durante un consiglio comunale proprio in virtù del mercato rionale di Tor San Lorenzo , la  maggioranza di governo disse che i mercati sono inutili a cosa servono? La gente non va più al mercato e pertanto non hanno motivo di esistere.
  • Uso civico altra pedina importante per questo territorio , di male in  peggio.  Migliaia di cittadini che non sanno cosa fare e come fare per sistemare la loro posizione……. in un grande comprensorio quale quello delle Salzare, territorio fantasma. E’ stato inviato un bando alla  Regione Lazio da parte di questa amministrazione,….. ad oggi cosa si sa? NULLA………..dall’insediamento di questa amministrazione ho continuato a chiedere commissioni consiliari e assemblee cittadine per cercare di rispondere ai quesiti dei cittadini che vogliono sapere cosa succederà…………..risposte NULLA……….
  • Piano regolatore generale?……NON SI SA NULLA…….
  • La concessione dell’Idrica che scadrà prima di fine anno per passare ad ACEA, cosa si sa? NULLA………..
  • Le strade del territorio devastate da una noncuranza amministrativa e lasciate al degrado più totale, TERRITORIO INVIVIBILE, vengono dipinte sul manto stradale le strisce pedonali e la strade sono intransitabili, tra buche e voragini, FORSE UN NUOVO LOOK?
  • Servizi sociali, per questo servizio serve urlare, e dire cosa stanno facendo per tutte quelle  famiglie…che non hanno ricevuto ancora i buoni spesa?  Sono state informate tutte le famiglie a cui non spettano i buoni SPESA?  Sono state elencate a costoro  le relative motivazioni o i motivi ostativi che non gli hanno permesso la percezione del buono?  NO non mi risulta, la gente attende risposte e non le ha ancora avute. Questa situazione era stata esplicitata dalla sottoscritta anche nella commissione servizi alla persona del 04.06.2020, di informare le famiglie sulla loro situazione dei buoni spesa negativa o positiva che fosse. Le fasce più deboli si attendevano un miglior ascolto da parte dell’amministrazione comunale, specialmente durante la fase Covid19 più accesa e preoccupante. IL NULLA DEL NULLA……. E pensare che i servizi sociali sono il pilastro di un’amministrazione comunale, se  non funzionano si determina instabilità amministrativa. E questo sta accadendo ormai da tre anni….basta ricordare a gennaio 2018, la lotta in sala consiliare per l’Assistente educativa culturale,  lotta portata avanti per  moltissimi giorni dalle famiglie dei bambini speciali…
  • Covid 19 ditta di vigilanti ai varchi, sono stati spesi 33.783,63 Iva compresa +  euro 39.500,00 + Iva 22%,  per far identificare i cittadini ai varchi, in una zona come Ardea non definita zona rossa, non identificata come zona ad alto rischio contagio covid 19. La  notte e il  giorno durante la pandemia,  i cittadini venivano identificati dai vigilanti ai varchi. Quando da notizie di giornali locali intere famiglie,  si sono  comunque insediate  sul territorio, attraversando piccole strade di campagna. Soldi pubblici investiti per fare cosa? Stante  l’indisponibilità di funzioni pubbliche si doveva escludere la possibilità di affidare a personale di un ente privato il controllo del territorio e delle persone, che non rientra tra quei requisiti di vigilanza privata, la vigilanza del territorio e l’identificazione del cittadino è  funzione pubblica, spetta alle forze dell’ordine.
  • I cittadini dei Consorzi Lido dei Pini Lupetta e Colle Romito attendono risposte sulla situazione consortile mai spiegata ai residenti attraverso un’assemblea cittadina, l’amministrazione   si è  addormentata,  come la bella addormentata nel bosco che attende il principe azzurro che la risvegli. Pensiamo alle dimissioni della Presidente della commissione consorzi, da presidente e da consigliere comunale del movimento cinque stelle,  dopo un lavoro portato a compimento dai commissari e poi il silenzio più assordante…il NULLA……
  • Il canile sanitario è una struttura che il comune non ha e si configura come servizio sanitario essenziale, sta provocando grandi disagi in termini di ordine pubblico, in quanto il Servizio Veterinario USL ROMA 6  sta procedendo esclusivamente alle catture estremamente urgenti e non differibili, si in termini di benessere animale, in quanto i gatti e i cani di Ardea non stanno ricevendo un adeguato trattamento sanitario , come avviene invece nei comuni limitrofi, senza contare il problema della riproduzione incontrollata di cani e gatti che non vengono accalappiati e sterilizzati;
  • L’elenco sicuramente è più lungo e tormentato, mi fermo qui scrivendo l’unica parola utile che riguarda questa amministrazione insensibile…il NULLA…
  • Come non poter ricordare tutte le vicissitudini e le dimissioni di Assessori e vice sindaci  compresi , ultimamente il terzo vice sindaco si è dimesso e dopo qualche giorno  si è reinsediato nell’amministrazione pentastellata! Come non poter ricordare le dimissioni di consiglieri pentastellati che hanno scelto i banchi dell’opposizione ed altri che hanno scelto di lasciare il posto ad altri consiglieri? Non ci confondiamo ogni tanto, ricordiamo che governa il movimento cinque stelle…….e ricordiamo cosa sbandierava il movimento? Trasparenza, legalità e onestà…

A volte dopo tutte le vicissitudini amministrative, magari ci dimentichiamo di cosa parlava  e cosa trasmetteva al popolo il movimento cinque stelle?
È stato trasmesso ai cittadini , di voler cambiare un sistema politico amministrativo di  antica tradizione ora  ci vivono all’interno, ci stanno bene e  sono orgogliosi, praticamente non è cambiato NULLA………NESSUN CAMBIAMENTO ANZI ………. Una macchina amministrativa deviata, una maggioranza che arranca senza un progetto e senza risposte.

Lo dichiara in un comunicato stampa il Consigliere Comunale di Fratelli d’Italia, la Dott.ssa Edelvias Ludovici