Juve-Lazio…è sempre un big-match

0
669

(Meridiananotizie) Torino, 20 luglio 2020 – I biancocelesti sono volati nella capitale piemontese per affrontare, questa sera, allo “Allianz Stadium” di Torino la 34a giornata del massimo campionato italiano.

Il calcio d’inizio è in programma per le ore 21.45 e sarà una partita, con motivazioni e stati emotivi diversi, per ovvie ragioni. In primis quella relativa alla posizione in classifica delle due squadre a 6 giornate dalla fine e che vede la Juve capolista con 77 punti, mentre la Lazio, a quota 69, è scesa al 4° posto dietro all’Inter seconda in classifica con 72 punti, quest’ultima dopo che è riuscita a riacciuffare un pareggio ieri sera contro i giallorossi di Mister Fonseca, grazie ad un’ingenuità del romanista Spinazzola che ha regalato il rigore agli interisti poi, trasformato da Lukaku; e dietro l’Atalanta, terza in classifica a 71 punti che, evidentemente, ieri ha sofferto anche lei l’organizzazione di gioco del Verona che ha fermato i nerazzurri di Gasperini sul punteggio di 1 a 1.

Stasera per i biancocelesti sarà una nuova battaglia, perché la “Signora”, vorrà riscattare le due sonore sconfitte rimediate nel mese di dicembre scorso, a distanza di 15 giorni l’una dal’altra, tra campionato e finale di Super Coppa Italiana, finite con lo stesso punteggio a favore della Lazio: 3 a 1. E questo non è un momento favorevole per i ragazzi Mister Inzaghi che appaiono disorientati e privi di quell’agonismo calcistico necessario per ottenere dei risultai positivi.

E’ vero che anche la Juve non sta brillando ma, abbiamo visto che lì davanti, ha un fronte di attacco con CR7 e Dybala sopra a tutti, che in qualsiasi momento può trovare la giocata individuale e colpire.

Sarà un big-match anche per la classifica marcatori. Infatti si troveranno davanti, l’uno contro l’altro, Immobile a 29 reti e Ronaldo ad una sola lunghezza di distanza.

Mister Inzaghi dovrà ancora inventare la formazioni migliore con gli uomini che ha a disposizione. Davanti Caicedo e Immobile, in mezzo al campo da destra verso sinistra dovrebbero scendere nel rettangolo di gioco: Lazzari, Milinkovic, Parolo, Cataldi, D. Anderson; la difesa dovrebbe presentarsi con Luiz Felipe a destra, Bastos a sinistra e Acerbi centrale. In porta il solito Strakosha.

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara

 

Sarri – “Affrontiamo una squadra che ha fatto una grandissima stagione e, anche se ha attraversato un momento poco positivo, nella partita singola può ritrovare le qualità della grande squadra. Contro di loro abbiamo sempre fatto fatica. In questo momento dobbiamo preoccuparci di essere solidi e ritrovare la continuità. Il problema non è certo l’attacco, abbiamo segnato 20 gol in sette partite: non è importante chi gioca davanti ma il lavoro che si riesce a fare per la squadra.”

“Nelle ultime uscite, poi, abbiamo incontrato squadre con un grande livello di organizzazione come Atalanta e Sassuolo, contro le quali è difficile giocare per tutti. E’ un momento in cui tutte le squadre faticano a tenere in mano la partita per novanta minuti, assistiamo a gare strane che girano in maniera incomprensibile. L’altro giorno ho visto due partite di Serie B, fino al 60’ squadre avanti sul 2-0 e poi le partite finiscono 2-4. E’ un’anomalia per tutti. BentancurDe Ligt e Bonucci hanno fatto lavori differenziati in questi giorni, vediamo il loro rientro in gruppo e le loro reazioni. Chiellini è sicuramente fermo.

S. Inzaghi“Pensavamo di essere più vicini a questo punto. Abbiamo avuto delle problematiche, ma dobbiamo andare avanti. Ci manca ancora qualcosa per raggiungere la qualificazione in Champions League, un obiettivo che è lì a portata di mano e che manca da 13 anni. Mi ero immaginato una sfida diversa, ma andremo a fare una grandissima gara senza alibi e senza pensare agli assenti.”

“Luis Alberto non ci sarà: ha provato questa mattina (“ieri” – ndr), ma dopo tre giorni di riposo ha accusato ancora dolore. Stesso discorso per Jony, che andrà ad aggiungersi altri assenti importanti come Radu, Marusic, Leiva, Correa e Patric. Anche il prossimo anno giocheremo tante partite ravvicinate e stiamo discutendo di questo con molta tranquillità, con l’obiettivo di fare meglio. E’ normale che, giocando ogni 2-3 giorni, sempre con gli stessi uomini, si perda in lucidità e brillantezza e alla fine vengono fuori delle problematiche che alla vigilia di una partita così importante non dovrebbero esserci.”

Le probabili formazioni

Juventus – Szczesny; Danilo, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Rabiot; Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo.

All.Sarri

Lazio – Strakosha; Bastos, Luiz Felipe, Acerbi; Lazzari, Milinkovic, Cataldi, Parolo, Djavan Anderson; Caicedo, Immobile.

All.Inzaghi

Squadra Arbitrale – VAR e AVAR

Arbitro: Orsato

Assistenti di linea: Manganelli – Preti

IV Uomo: Piccinini

VAR: Mazzoleni – AVAR: Schenone

 

Dove vedere la partita

Il posticipo della 34a giornata di campionato verrà trasmesso in diretta alle ore 21.45 su Sky Sport Serie A e Sky Sport 251.

 

– articolo di Massimo Catalucci