Sen. Modena (FI): “Palamara capro espiatorio di un sistema “marcio”

0
252

“Nessuno si illuda che la sentenza di condanna del CSM contro Palamara, e con cui Palamara è stato oggi radiato in maniera definitiva dalla grande famiglia dei magistrati italiani, possa considerare chiuso il caso giustizia in questo Paese – lo afferma la Senatrice Fiammetta Modena di Forza Italia, membro della commissione giustizia – tutt’altro.

La radiazione di Luca Palamara conferma che la Sezione disciplinare del CSM ha esaminato ogni dettaglio di questa vicenda tutta italiana, e non solo le colpe di Palamara.

Palamara paga anche per colpe non sue – aggiunge Modena – Palamara diventa il capro espiatorio di un sistema per molti versi anche corrotto, che offende la gran parte dei magistrati italiani, ma che chiama in causa un sistema di potere all’interno del CSM che , quello sì, andrebbe colpito e punito. Non si può radiare solo Palamara e ignorare che in questo paese ci sono decine di procure

ai cui vertici sono stati nominati giudici che erano amici di Palamara e che grazie alle correnti interne al CSM hanno scavalcato colleghi magari più anziani e più bravi di loro.

Nessuno dimentichi tutto questo per favore – conclude la senatrice forzista – non sarebbe giusto né per Palamara, che da oggi torna ad essere un cittadino normale come noi, né per tutti quei magistrati italiani che in questi anni sono stati sopraffatti mortificati umiliati e condannati a restare secondi per tutta la vita dal gioco assurdo di cui Palamara era regista ma con mille complici responsabili e bene identificabili attorno”.