Lotta al degrado ambientale ad Ardea: La Polizia Locale sanziona illeciti senza tregua

0
227

(Meridiananotizie) Ardea, 13 novembre 2020 – Diverse le sanzioni elevate dalla Polizia Locale rutula a tutela del territorio comunale spesso oggetto di gettiti incontrollati di rifiuti in aree prese di mira come se fossero discariche autorizzate.

Sul territorio di Ardea vi sono molte zone spesso segnalate da cittadini civili, che sono oggetto di discariche abusive dove viene abbandonato di tutto. Oltre agli aspetti incivili di chi si rende artefice di tali atti vi è anche l’aspetto “vandalico” e “criminoso” nei confronti dell’ambiente e verso le persone che desidererebbero respirare aria pulita. Infatti, le aree, continuamente, scoperte dalla Polizia Locale quali discariche abusive, sono anche oggetto di roghi che sprigionano fumi tossici per cui l’ambiente, sia da un punto di vista aereo, che del suolo (incluse falde acquifere), viene contaminato da agenti inquinanti che mettono a serio pericolo la salute dei cittadini.

Tornando al minuzioso ed impegnativo lavoro della Polizia Locale, come sempre coordinata e diretta dal Comandante Dott. Serio Ierace, evidenziamo tre interventi  dei caschi bianchi, uno di questi è avvenuto su Lungomare degli ardeatini, all’altezza di via Alessandria dove un uomo di circa 55 anni di Rocca Priora, evidentemente, con seconda casa ad Ardea e di passaggio nella località, ha pensato bene di gettare ai bordi di una strada quanto in disuso nella propria cantina, non accorgendosi in quel momento dell’immediato arrivo sul posto di una pattuglia che, in servizio sul territorio, ha proceduto alla identificazione ed alla immediata sanzione, elevando verbale per oltre 160 euro, oltre che all’intimazione di raccogliere quanto appena gettato, invitandolo in ufficio a portare in visione la successiva certificazione dell’avvenuto smaltimento.

L’altro caso di intervento a tutela del dilagarsi del degrado nelle strade comunali si è avuto in zona Nuova Florida Via Salvo D’acquisto e Nuova California via Tanaro, dove il ripristino degli scavi non è stato eseguito secondo norma. Anche qui la Polizia Locale ha proceduto all’elevazione di verbali nei confronti di aziende di distribuzione di servizi sul territorio, con sanzioni di oltre 800 euro.

Diversi sono gli interventi di questo tipo – dichiara il Ierace che aggiunge – eseguiti dalle pattuglie sul territorio a salvaguardia del degrado cittadino in ogni sua forma. Già abbiamo riferito di analoghe attività sanzionatorie eseguite, tutte sanzioni elevate nel tentativo di fare comprendere quale sia il rispetto che merita il nostro territorio, che ricordo essere di oltre 79 km quadrati. Proseguirà – conclude Ierace – in maniera serrata l’attività di verifica anche con l’ausilio delle telecamere e di altri sistemi che si sta valutando di utilizzare per la vigilanza e la repressione del fenomeno.”

– articolo di Massimo Catalucci