Coronavirus: letture natalizie di Arrighi per anziani e disabili

0
302
Gianluca Arrighi

(MeridianaNotizie) Roma, 26 dicembre 2020 – Per limitare la diffusione della pandemia e arginare la nuova ondata di coronavirus, gli italiani hanno trascorso un Natale diverso dagli altri anni. Nessun cenone affollato da decine di commensali, nessuna vacanza sulla neve nè, tantomeno, party o riunioni numerose con parenti. Molti personaggi della cultura e dello spettacolo hanno deciso di utilizzare i social per rivolgere gli auguri ai propri follower, postando foto o video delle loro feste in famiglia. Ma tra i vip c’è stato anche chi, come Gianluca Arrighi, ha invece scelto di fare compagnia, seppur in modo virtuale, a chi il Natale ha dovuto passarlo lontano dagli affetti. Per mezzo di videoconferenze, infatti, il noto scrittore romano ha trascorso i pomeriggi della vigilia e del giorno di Natale leggendo racconti e novelle noir agli ospiti di alcune RSA e case di cura, dove anziani e disabili con la passione del brivido hanno potuto ascoltare i brani direttamente dalla voce del proprio autore preferito. Oltre ad alcuni suoi racconti, Arrighi ha letto ai degenti anche novelle di Edgar Allan Poe, Jeffery Deaver e Stephen King, trattenendosi poi insieme agli ospiti delle strutture, sempre in videoconferenza, per rispondere a domande, ma anche per chiacchierare in modo conviviale. Un Natale differente, sicuramente da ricordare, vissuto all’insegna del giallo e della suspense.