Maltempo: Ecoitaliasolidale, rifiuti e detriti dal tevere in mare, subito monitoraggio costa Ardea-Fiumicino

798

(MeridianaNotizie) – Roma, 8 dicembre 2020 – Forte vento, pioggia, sigillati gli accessi alla ciclabile ed alle banchine del Tevere nella Capitale con monitoraggi costanti per controllare l’innalzamento del fiume. Fango sulle strade di Roma come a Via Ardeatina, allagamenti,  rami ed alberi caduti, danni ingenti ad Ostia.  Una solita ondata di plastica, rifiuti e tronchi trasportati dalla corrente del Tevere sino alla foce e quindi al mare tra Isola Sacra, Focene e Fregene.

 E’ quanto dichiarano in una nota Piergiorgio Benvenuti, Presidente Nazionale di Ecoitaliasolidale e Gaetano Di Staso Responsabile di Ecoitaliasolidale per il X’ Municipio e per l’intero Litorale romano.

Oltre a chiedere se effettivamente hanno  funzionato le “barriere acchiappa rifiuti” a Fiumicino che dovrebbero bloccare i rami ed i tronchi che dal Tevere, insieme alla  plastica e ai rifiuti,  vengono trasportati sino al mare, chiediamo altresì un costante monitoraggio sulla possibile  fuoriuscita di sostanze chimiche e tossiche nel mare, anche provenienti dai canali.

 I canali infatti –proseguono Benvenuti e Di Staso- nella costa da Ardea sino a Fiumicino, già in passato in caso di forte maltempo hanno sversato  quantità importanti di sostanze tossiche, da quelle usate in agricoltura a quelle che si accumulano sulle superfici stradali, soprattutto in ambito urbano, causando come ben ricordiamo episodi di moria di pesci nel Tevere.

 Fenomeni noti che ripropongono la drammaticità dell’inquinamento dell’ambiente, fenomeni idrogeologici come le erosioni costiere, responsabilità dell’uomo che non possono più essere ignorate –concludono gli esponenti di Ecoitaliasolidale – ma soprattutto che debbono ricevere  dalle Istituzioni risposte certe e tempestive con adeguati programmi di prevenzione.

Articolo precedenteSopralluogo Lega a Fosso San Giuliano
Articolo successivoChampions League, Lazio-Club Brugge 2-2. Biancocelesti agli ottavi…ma che fatica!!!