Arrighi al Festival “Mesthriller”: scrivo romanzi neri per esorcizzare il Male

0
653
Gianluca Arrighi
(MeridianaNotizie) Roma, 18 dicembre 2020 – “Ho iniziato a scrivere storie nere per esorcizzare il Male che, ogni giorno, affrontavo nelle aule di Giustizia”. Così Gianluca Arrighi, uno dei grandi autori del giallo italiano, racconta gli esordi della sua carriera letteraria. “Occupandomi come avvocato esclusivamente di diritto penale criminale, seguivo – e seguo tutt’ora – molti processi per delitti efferati, toccando con mano la crudeltà degli essere umani. Scrivere mi rilassa e rappresenta un’ottima terapia contro lo stress della professione forense”. Brillante penalista, Arrighi nel 2010 ha esordito nella narrativa con “Crimina romana”, un testo poi adottato come libro di educazione alla legalità in diversi licei e scuole superiori. Nel volume venivano ripercorsi alcuni casi giudiziari che avevano avuto risalto sui media raccontati, però, dalla prospettiva originale dell’avvocato difensore. “Quando uscì ‘Crimina romana’ ero un giovane penalista, squattrinato e pieno di belle speranze”, prosegue Arrighi, “ma ero anche sommerso da un’infinità di casi giudiziari, devo dire la maggior parte disperati, nei quali gli imputati erano spesso personaggi di spicco della criminalità. Per questa ragione i ‘miei’ processi erano molto seguiti dai media. Fu Rossana Livolsi, la giornalista della Rai che cura la rubrica culturale ‘Lo Scaffale’, a spingermi affinché iniziassi a scrivere romanzi su fatti delittuosi, ispirandomi alla mia esperienza nei tribunali. L’idea mi piacque e così nacque ‘Crimina romana’ che, al di là di ogni aspettativa, si rivelò un successo straordinario”. Da allora la carriera letteraria di Arrighi è decollata e i successivi romanzi, fino all’ultimo uscito “Intrigo in Costa Verde“, hanno conquistato il grande pubblico, consacrando l’autore tra i mostri sacri del giallo e del thriller. Oggi pomeriggio, alle 18:00, lo scrittore sarà ospite di “Mesthriller”, il festival italiano del romanzo giallo, che quest’anno, a causa della pandemia, si svolgerà in una originale formula online/on demand, dove i lettori potranno assistere all’evento, comodamente da casa, collegandosi al canale dedicato YouTube.