Ostia, il Ministero dei Trasporti annulla la delibera sulla ciclabile

313

il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha decretato di aver accolto la richiesta di annullamento della delibera n.25 del 5 agosto 2020 che istituiva la pista ciclabile ad Ostia, in seguito al ricorso presentato dal presidente di Labur – Laboratorio di Urbanistica Andrea Schiavone. «Il X Municipio ha travalicato i limiti del proprio potere – si legge nel decreto 598 del 28 dicembre scorso – adottando un atto di competenza invece del Dipartimento Mobilità e Trasporti di Roma Capitale, con ciò violando l’articolo 7 nonché l’articolo 14 del Codice della Strada, come declinati in ordine della rispettiva ripartizione di competenze dal citato Regolamento, che attribuisce al Dipartimento Mobilità e Trasporti di Roma Capitale l’istituzione e la modifica delle discipline di traffico sulla rete principale di cui fanno parte i citati Lungomare».

“L’annullamento della delibera di Giunta, da parte del Ministero dei Trasporti, con la quale il 5 agosto scorso il Municipio X autorizzava la realizzazione della pista ciclabile sul lungomare e tutte le modifiche apportate alla circolazione e alla sosta è l’ennesimo pasticcio a cinque stelle.
Un passo più lungo della gamba che gli stessi alleati al governo ne decretano oggi lo stop.
Il Municipio X a guida 5 stelle conferma quindi l’inadeguatezza alla guida della Capitale aggiungendo così un rischio di danno erariale travalicando i limiti della propria competenza. I cittadini attendono le dimissioni di tutti i responsabili.” Commenta Laura Corrotti, consigliere Lega Regione Lazio.

“Abbiamo evidenziato da subito la pericolosità della pista ciclabile e l’iter poco chiaro, tanto da rivolgerci alla Commissione Trasparenza Capitolina, grazie al nostro Capogruppo in Campidoglio Andrea De Priamo, ci stupisce come si sia potuto procedere in questo modo senza tener conto della sicurezza. Purtroppo questa consiliatura è stata poco incline a coinvolgere il Consiglio e poco attenta alla trasparenza amministrativa sin dal primo momento, cosa che abbiamo più volte denunciato. Fortunatamente giunge al termine e ci auguriamo che in questi ultimi mesi non si prendano altre decisioni affrettate per pura propaganda elettorale, che vadano a discapito dei cittadini”. Aggiunge il gruppo di Fratelli d’Italia al Municipio X.

Articolo precedenteSerie A, la Lazio passa a Parma con un netto 2 a 0. Ora, testa al derby di venerdì prossimo
Articolo successivoRoma, che fine hanno fatto Fabrizio e sua moglie, i coniugi accampati in Piazza San Pietro? Bisson (Presidente Ass. ‘Una Mano Solidale’): “Era tutto pronto per il loro trasferimento nel nuovo appartamento ma non li ho più sentiti”