Serie A, Lazio-Fiorentina. Inzaghi: “Niente blackout. Voglio vedere concentrazione e grandi motivazioni in campo”

0
158

(Meridiananotizie) Roma, 6 gennaio 2021 – Ore 15.00, la Lazio scende in campo oggi tra le mura amiche dello Stadio Olimpico nella Capitale per disputare la 16a gara del massimo  campionato di calcio nazionale. L’avversaria di turno è la Fiorentina di Mister Prandellli che, scrollatasi di dosso le paure che la bloccavano nella parte iniziale del torneo, ora sembra aver preso coraggio e consapevolezza del proprio modulo di gioco che è speculare a quello laziale con il 3-5-2 e sembra decisa a venire a Roma per ripetere la sorprendente prestazione avuta allo Stadium Arena Allianz di Torino, dove ha battuto con un clamoroso, quanto mai netto, 3 a zero la Juventus di Mister Pirlo.

Da parte sua, Mister Inzaghi, non cerca alibi e chiede ai suoi giocatori la massima concentrazione e niente blackout, come accaduto nelle ultime due partite, nei quindici minuti di “assenza” contro il Milan che sono costati la sconfitta dopo una partita dominata per più di un’ora; e nella seconda frazione di gioco domenica scorsa contro il Genoa al Marassi, dove sembrava aver iniziato alla grande, avendo sempre tenuto in mano il pallino del gioco ma essendo incapace poi, di dare continuità nella ripresa alla propria manovra, pareggiando una partita che poco muove la classifica dei biancocelesti in previsione di un piazzamento Champions per il prossimo anno.

In porta dovrebbe tornare Strakosha e Hoedt centrale di difesa, con Acerbi a sinistra e Luiz Felipe a destra. Escalante si dovrebbe sistemare in mezzo al campo davanti la linea difensiva a svolgere il ruolo di incontrista e regista al posto di Leiva. Davanti la coppia d’attacco Caicedo, Immobile, anche se potrebbe esserci la sorpresa Muriqi insieme al partenopeo

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara

S. Inzaghi – “Non voglio alibi per la mia squadra. Ci sono stati errori arbitrali che ci hanno penalizzati nel corso delle ultime sfide disputate, ma noi dobbiamo essere più forti delle sviste. Dobbiamo essere compatti e uniti. Sappiamo quanto sarà importante la partita di domani (“oggi” – ndr) con la Fiorentina. Nelle ultime tre partite abbiamo offerto tre buone prestazioni, ma abbiamo sbagliato 15 minuti a Milano ed il secondo tempo di Genova. Questi blackout ci sono costati punti importanti. Ora siamo concentrati sulla Fiorentina, voglio vedere grandi motivazioni da parte della squadra perché sarà un match molto importante. La Fiorentina è una squadra in salute e allenata bene da un allenatore che conosce l’ambiente. Ha giocatori di qualità dovremo fare attenzione e interpretare la gara nel migliore dei modi”.

Prandelli attende una chiamata dall'Italia: "Ma con l'Udinese purtroppo non c'è nulla" - la RepubblicaPrandelli – “Bisogna essere consapevoli che possiamo far male a tutti, anche alla Lazio. Giocano insieme da più tempo, hanno certezze, l’allenatore merita complimenti. Hanno almeno 3-4 campioni. Per quanto ci riguarda le paure sono state scacciate, ora lavoriamo per trovare continuità per questo bisogna avere poche idee ma chiare. Il mercato sarà impostato per il 3-5-2, gli scontenti ci sono in tutte le squadre. Chi vuol andar via lo può dire ma non vorrei arrivassero da altri club giocatori con gli stessi problemi. Serve un’alternativa a Ribery, che non abbiamo. Callejon si sta allenando con professionalità ma non si cambia una strada dall’oggi a domani. Questa squadra deve avere sicurezze e dunque ha bisogno di continuità“.

Le probabili formazioni

LAZIO (3-5-2) – Strakosha; Luiz Felipe, Hoedt, Acerbi; Lazzari, Milinkovic, Escalante, Luis Alberto, Marusic; Caicedo, Immobile.

All. S. Inzaghi.

A disposizione: Reina, Alia, Radu, Patric, Armini, D. Anderson, Akpa Akpro, Parolo, Cataldi, Pereira, Muriqi, Moro.

FIORENTINA (3-5-2) – Dragowski; Milenkovic, G. Pezzella, Igor; Caceres, Amrabat, Pulgar, Castrovilli, Biraghi; Vlahovic, Ribery.

All. Prandelli.

A disposizione: Terracciano, Lirola, Venuti, Quarta, Barreca, Krastev, Borja Valero, Duncan, Bonaventura, Callejon, Eysseric, Kouame.

Squadra arbitrale, VAR e AVAR

Arbitro: Abisso di Palermo;

Assistenti di linea: Liberti e Fiore;

IV uomo: Manganiello;

Var: Maresca;

Avar: Carbone.

Dove vedere la gara in TV

La gara sarà trasmessa in diretta sul digitale terrestre da DAZN sul canale DAZN1 (numero 209 del satellite) e visibile per gli abbonati anche sulle moderne smart tv compatibili con la app e su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4 o 5 o Xbox, oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.

– articolo di Massimo Catalucci