Ardea, i consiglieri di minoranza: “Alessandro Mari rappresenta il soccorso rosso del M5S”

213

(MeridianaNotizie) Ardea, 3 febbraio 2021 – “Come nel Parlamento Nazionale anche ad Ardea stiamo assistendo al soccorso rosso del Pd per cercare di salvare il salvabile dell’amministrazione del Movimento 5 Stelle. Senza il voto di Mari, capogruppo del Pd, non avrebbero avuto i numeri per uno spettacolino indecoroso dove i grillini si atteggiano a professorini senza capire che un atto di indirizzo è tale e non un provvedimento esecutivo. Noi, in modo molto chiaro, abbiamo chiesto di esprimere il Consiglio sulla sospensione del richiamo delle bollette Tari del 2015 perché la Crisi del Covid impone oggi l’obbligo di aiutare prioritariamente i cittadini. Invece siamo alle solite. Abbiamo avuto un intervento di ‘Telefisco’ che ha tirato su giustificazioni alla bell’e meglio quando diversi Comuni stanno provvedendo in questo senso. E’ vergognoso come i consiglieri a quattro stelle, che ne hanno persa una a tutto vantaggio del Pd, oggi si trovano a fare provvedimenti da burocrati. Mari quindi rappresenta il soccorso rosso del movimento perché altrimenti non avrebbero avuto i numeri. Tante sono state le defezioni al voto e spicca, tra tutte, l’assenza del capogruppo del Movimento Debora Duranti. Speriamo che abbia capito che su provvedimenti così orribili nei riguardi della città è sempre meglio non partecipare”. Così in una nota i consiglieri comunali del centrodestra di Ardea: Riccardo Iotti, Raffaella Neocliti, Edelvais Ludovici, Franco Marcucci, Luana Ludovici, Anna Maria Tarantino e Simone Centore.

 

Articolo precedenteLa Storta, Valbona Velo (Lega): “Discarica a cielo aperto al capolinea degli autobus”
Articolo successivoArdea, l’assessore Morris Orakian: “A lavoro per l’apertura di un centro per persone senza fissa dimora” (intervista)