Villa Gordiani: Benvenuti-Salce, dopo lo stupro nel parco si attendono fatti concreti, non le solite inutili parole di circostanza

0
93

(MeridianaNotizie) – Roma, 5 marzo 2021 – Una ragazza  giovanissima, di 22 anni, violentata  questa mattina nel parco di Villa Gordiani mentre stava facendo jogging nell’area verde della via Prenestina.  Un episodio gravissimo che dimostra ancora una volta come i parchi, i giardini e gli spazi verdi della Capitale invece di essere anche delle palestre a cielo aperto,  liberamente fruibili,  diventano luoghi di pericolo essendo di fatto abbandonate.

E’ il commento di Giuliana Salce, ex Campionessa del Mondo di marcia e Responsabile regionale per il Lazio di Ecoitaliasolidale e Piergiorgio Benvenuti, responsabile della Consulta Ambiente di Forza Italia a Roma e Presidente di Ecoitaliasolidale.

“Se oggi nella Capitale non si può neanche andare liberamente al parco per fare jogging perché si viene aggrediti o abusati sessualmente vi è la necessità di ripensare la sicurezza di una intera città, l’adeguata manutenzione, i controlli che ci debbono essere per garantire a tutti di vivere in piena libertà la propria vita”.

“Ora –concludono Salce e Benvenuti- si attendono fatti concreti e non le solite inutili parole di circostanza”.