Coprifuoco o Zone Colorate? Il nuovo trend è l’aperitivo gluten free

67

COPRIFUOCO O ZONE COLORATE? IL NUOVO TREND È L’APERITIVO GLUTEN FREE!

Stuzzichini gustosi e drink facili da realizzare. Tanta allegria, sempre rigorosamente senza glutine, i consigli di New Food Gluten Free

(MeridianaNotizie) Roma, 20 aprile 2021 – Coprifuoco, chiusure anticipate, zona arancione. Tra le cose di cui stiamo sentendo maggiormente la mancanza in questo periodo c’è sicuramente l’aperitivo che, se tutto andrà bene, lo si potrà godere all’aperto solo dal 26 aprile e in caso di zona gialla. Divenuto ormai un rito irrinunciabile per milioni di persone, soprattutto nelle giornate primaverili ed estive, l’happy hour rappresenta il momento che caccia via lo stress e le preoccupazioni, ritrovando il sorriso con le persone care. Le limitazioni del momento non devono farci desistere dal godere di questo momento, seppur sempre nel rispetto delle misure di sicurezza, per garantire la nostra salute e quella degli altri.

“Aspettando che riaprano i nostri locali preferiti, l’aperitivo possiamo organizzarlo in casa o in balcone – sempre rispettando le norme anticovid – e ordinando il necessario per sostenere i gestori in questo momento difficile, o preparando in casa dei gustosi stuzzichini. – commenta sul proprio blog www.newfoodglutenfree.it la New Food , azienda leader del gluten free romano – Per quanto riguarda gli sfizi e i finger food, noi proponiamo i rustici con würstel e le classiche pizzette con pasta sfoglia. Ottime per l’occasione anche le bruschette fatte con i nostri diversi pani, tutti gluten free, dal classico bianco, a quello multi-cereali, ma anche il roccioso, con un mix di farine davvero unico. Per condire le bruschette le idee sono tante, in base ai gusti dei vostri invitati. Per non sbagliare, consigliamo le classiche con olio evo e con pomodorini pachino, ma suggeriamo di mettere in tavola anche qualche salsa sfiziosa, magari con note esotiche”.

Tra le salse suggerite dai gestori di New Food Gluten Free, la guacamole, realizzata schiacciando un avocado e aggiungendo un pizzico di sale, il succo di un lime, un filo d’olio, un cipollotto tritato e, se piace, un po’ di coriandolo e del peperoncino, oppure un’inusuale versione dell’hummus, dove ai ceci si unisce la freschezza di basilico, limone e zenzero, da frullare tutto insieme, o ancora un delicato pesto di zucchine, realizzato frullando insieme zucchine crude, basilico, pinoli, olio, sale e pepe. Ideale nei giorni più caldi anche un pinzimonio con crudités.

Quanto ai drink, largo alla fantasia! Dalle bollicine del prosecco ai vini che meglio si sposano con gli sfizi dell’aperitivo, come il Pecorino o una ottima Ribolla Gialla per quanto concerne i rossi, o il Cannonau sardo o un Valpolicella dal profumo intenso e avvolgente, o il classico spritz in tutte le sue varianti, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Tra le idee originali di cocktail da realizzare in casa non bisogna, infine, dimenticare un intramontabile Whisky Sour, a base di bourbon whiskey con succo di limone, zucchero e albume d’uovo, e un “Americano”, che si prepara con Campari bitter, vermouth rosso e soda in un bel bicchiere “old fashioned”.

Articolo precedenteBruognolo (Lega): “Il video “orrore” di Beppe Grillo? Denigra e offende le donne”
Articolo successivoVaccini. Regimenti (Lega): “Velocizzare campagna e puntare su produzione in Ue”