L’ex Comandante di P.L. Ierace torna ad Ardea per dirigere le operazioni di sequestro di case popolari ATER occupate abusivamente

182

(Meridiananotizie) Ardea, 15 aprile 2021 – Questa mattina la Polizia Locale di Roma ed Ardea si è recata presso gli edifici residenziali popolari ATER, unitamente a personale del predetto istituto, con a seguito fabbri e ditte di trasloco, a Tor San Lorenzo (Ardea), per liberare gli immobili da occupanti abusivi e per mettere sotto sequestro gli stessi appartamenti colpiti da provvedimenti emessi dal GIP

A gestire e dirigere le operazioni di Polizia Locale in Via dei Fenicotteri, su delega della Procura della Repubblica di Velletri Dott. Giuseppe Travaglini, l’ex Comandante dei caschi bianchi di Ardea, ora in forza nella Capitale, Dott. Sergio Ierace. Il sequestro delle abitazioni occupate abusivamente, è avvenuto a eseguito dei provvedimenti a firma dei GIP Picca e Tarantino.

Quattro le Famiglie sgomberate dalle proprietà residenziali del Comune di Roma e tra queste, una con bambini piccoli di cui uno presenta delle disabilità. Inutili le richieste di proroga di questa Famiglia, anche perché quest’ultima si era già resa artefice di una precedente occupazione abusiva di un appartamento popolare già posto sotto sequestro.

Tuttavia, la Famiglia con il bambino disabile è stata prontamente assistita dal Pronto Intervento Sociale di Pomezia che ha attivato i Servizi Servizi Sociali del Comune di Ardea, per assicurare al nucleo familiare un alloggio presso l’attività ricettiva Samoa a Lido dei Pini (Ardea).

In uno di questi stabili popolari, abitavano anche padre e fratello di un Consigliere comunale di Ardea. L’appartamento, al momento dello sgombero è risultato essere vuoto ed utilizzato come deposito, lasciando sbalorditi, stante la grande necessità abitativa, gli stessi operatori ATER intervenuti sul posto.

Sarà importante ora, assicurare tali abitazioni liberate, da eventuali altre occupazioni abusive che toglierebbero la possibilità di accedervi a chi ne ha diritto.

L’operazione aveva già avuto inizio con le perquisizioni avutesi in comune il 3 marzo u.s. in cui la procura a delegato il sequestro di documenti ancora al vaglio.

  • articolo di Massimo Catalucci
Articolo precedenteTrasporto aereo. Paolo Capone, Leader UGL: “Favorire l’internazionalizzazione per garantire sviluppo del turismo e scambio delle merci”
Articolo successivoL’AZIENDA SVIZZERA ASCOSERVICE ADERISCE AD ALIS