Serie A, Biancocelesti a Verona per vincere e rimanere in corsa per la “Champions League”

93

(Meridiananotizie) Verona, 11 aprile 2021 – La Lazio si ritroverà oggi alle ore 15:00 allo Stadio Bentegodi di Verona per disputare la 30a di campionato contro l’Hellas dove dovrà vincere per continuare la corsa verso il 4° posto, valido per l’accesso alla fase a gironi del prossimo torneo di “Champions League“.

Assente oggi in panchina Mister Inzaghi che è stato colpito, insieme alla sua Famiglia, dal contagio di questo virus (Covid-19 sars2) che non vuole proprio saperne di allentare la sua “morsa” sull’intera popolazione mondiale. Anzi, approfittiamo per fare gli auguri di una pronta guarigione alla Moglie di Simone che è stata ricoverata per complicazioni all’Ospedale Spallanzani di Roma qualche giorno fa. A dirigere l’armata biancoceleste nella trasferta odierna, ci sarà in sostituzione dell’allenatore piacentino, Mister Farris.

Purtroppo, non saranno della gara anche Lazzari e Correa, espulsi a fine partita per nervosismo e falli di reazione di cui si sono resi artefici i due laziali nel precedente, spigoloso incontro di campionato allo Stadio Olimpico della Capitale, vinto dalla Lazio per 2 a 1 contro lo Spezia.

Così come sono ancora “out” per infortuni, Luiz Felipe e Patric.

A questo punto, il 3-5-2 che proporrà Mister Inzaghi oggi, sotto la direzione dalla panchina del suo secondo Farris, vedrà alcune modifiche che possiamo immaginare essere le seguenti: in porta ancora preferito Reina a Strakosha; difesa con al centro Acerbi e ai suoi lati, Marusic (evidentemente, Inzaghi non si fida di Musacchio che oramai sembra fuori dai piani laziali) a destra e Radu a sinistra; centrocampo con esterni, Lulic a sinistra e Fares a destra; interni, Milinkovic-Savic a destra e Luis Alberto a sinistra, con Leiva a fare da metronomo al centro; davanti la coppia d’attacco più  probabile è quella formata dall’ecuadoriano Caicedo e dal partenopeo Immobile.

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara

Juric – “Siamo felici, perché raggiungere la salvezza a dieci giornate dalla fine è un ottimo risultato, con tutte le difficoltà che abbiamo avuto quest’anno. La Lazio arriva da tre vittorie consecutive, sta bene, lotta per la Champions. Sappiamo che sarà dura, ma ho visto la squadra giusta, siamo motivati. All’andata, vedemmo un Verona applicato, forte mentalmente e pronto a tutto pur di ottenere il risultato. Quella partita fu un esempio della volontà di applicazione della squadra per ottenere il risultato. Fu una bella giornata proprio per questo motivo”.

Gunter non può giocare dall’inizio ma è a disposizione, Kalinic meglio questa settimana, Colley ci sarà. Ceccherini ha avuto un problemino ma si è allenato regolarmente. Rimangono fuori Favilli e Vieira. Miguel Veloso sta giocando bene, è cambiato molto ed è migliorato tantissimo. L’altra volta il terzo centrale l’ha fatto Dimarco. Dobbiamo vedere, sarà una partita dura. Vedo i difensori bene, devo anche decidere come attaccare da dietro. Gunter non partirà titolare, sugli altri ho dubbi. Abbiamo puntato sulle  qualità di Barak, e lui dopo veramente poco è diventato un mio uomo: basta uno sguardo perché capisca tutto. All’inizio ha sofferto un po’ fisicamente, poi si è sbloccato ed è andato benissimo. Penso che abbia alzato il suo livello, è un giocatore stra apprezzato da noi”.

Farris (S. Inzaghi assente per covid) – “È stata una settimana particolare, considerata la notizia della positività di Inzaghi, ma la cosa fondamentale è che lui e la sua famiglia stiano bene. La tecnologia ci aiuta tantissimo. Simone ha interagito con noi, direttamente, da casa con la squadra, è mancata solo la presenza fisica. Ha seguito gli allenamenti live e la squadra ha risposto in modo ottimale. Il Verona è una squadra che gioca bene, molto aggressiva, dovremo contrastarli sotto il punto di vista della forza, della voglia, sappiamo quanto carattere hanno i loro giocatori”.

Andremo in campo per lottare perché sappiamo che da questa gara passa una parte importante della nostra rincorsa alla Champions. Veniamo da tre vittorie consecutive che ci hanno rimesso sui binari delle altre. Non possiamo fermarci ora. I ragazzi stanno bene, la settimana è stata molto intensa così come chiedeva Inzaghi. Il fatto che alcuni giocatori possano giocare in più ruoli ci dà diverse possibilità di scelta. Siamo consapevoli che una parte della nostra possibile qualificazione alla Champions passa per domani (oggi – NDR), è una partita molto importante da vincere. La squadra sta bene, abbiamo lavorato con grande intensità. Siamo molti intensi e avere giocatori come Marusic abili a giocare in più ruoli è simbolo di duttilità“.

Le probabili formazioni

Verona (3-4-2-1): Silvestri; Ceccherini, Magnani, Dimarco; Faraoni, Veloso, Lazovic; Barak, Zaccagni; Lasagna.

All. Juric

Lazio (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lulic, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Fares; Caicedo, Immobile.

All. Inzaghi

La squadra arbitrale, VAR e AVAR

Arbitro: Chiffi di Padova

Assistenti di linea: Bresmes e Perrotti

IV Uomo: Di Martino

VAR: Orsato

AVAR: Meli

Dove seguire la gara in TV e Streaming

La gara sarà trasmessa in diretta da Dazn sia nei canali TV che in streaming, inizio ore 15:00 del giorno 11-04-2021.

  • articolo di Massimo Catalucci
Articolo precedenteAtletica Leggera, lo Sport riparte da Lanuvio: domani al Martufi la prima edizione della “MIDDLE & LONG DISTANCE CUP”
Articolo successivoSerie A, Verona-Lazio 0-1. I biancocelesti ci credono fino all’ultimo. Gol partita di Milinkovic-Savic al 92°