Anzio, successo dell’evento “#uniti per il mare 2.0”

65

(meridiananotizie) Anzio, 10 maggio 2021 – #UNITI PER IL MARE 2.0 ideata da Matteo Nani di Sons of the ocean di Livorno, per la seconda giornata nazionale (la prima si è tenuta il 30 gennaio) in difesa del mare; ben 103 associazioni in ogni parte d’italia si sono date appuntamento alle 9:30 di ieri mattina.

La giornata di ieri è incominciata con un breafing informativo sul danno delle plastiche e microplastiche a mare e poi è partita la vera e propria pulizia con catalogazione rifiuti per il progetto “PLASTICHEAMARE“, in collaborazione con l’università di Pisa e Thalassa per far si che i dati raccolti a campione sulle varie spiagge inizino ad essere utili per un vero cambiamento e non un semplice tamponare un problema momentaneamente.

Alla sola spiaggia di Lido dei Gigli ad Anzio, abbiamo raccolto circa trenta sacchi di plastiche varie, un copertone, svariate cassette da frutta e un barile di plastica con tante belle cozze attecchite e svariate taniche di carburante, reti sotterrate con i mezzi meccanici.

Anzio era presente con ben con oltre 10 associazioni: FREE SERF ARCADE -RETAKE ANZIO – GUARDIE ZOOFILE ECOLOGICHE – A.S.D. CITTA’ DI ANZIO – MARE VIVO – INNOCENZIANA – ASD SURF BEAT ANZIO – UNA GOCCIA NEL MARE – PULIAMO ANZIO – solo per citarne alcune.

Vedere l’interesse dei bambini in queste giornate, mi fa sperare che andiamo verso un cambiamento di rotta: fermare l’incuria si può, la nostra madre terra non merita quello che le stiamo facendo

  • Lo dichiara in un comunicato stampa Lucia Costantino responsabile di RETAKE ANZIO
Articolo precedenteLavoro, dati Ocse. Paolo Capone, Leader UGL: “Sale disocuppazione giovanile al 33%. Urge riforma ammortizzatori sociali”
Articolo successivo“Ho l’autismo ma posso lavorare. Datemi fiducia”: la storia di Mirko, seguito dalla Fondazione Roma Litorale