Torvaianica, esercito di volontari pulisce spiaggia e fondali dai rifiuti

140
Esercito di volontari al lavoro nel litorale romano per pulire le spiagge invase dai rifiuti. Con il bel tempo, da nord a sud della costa, gruppi di volontari, muniti di guanti e sacchi, si sono dedicati a pulire diversi tratti di spiaggia.
Di ieri l’evento di pulizia dell’arenile e dei fondali di Torvaianica organizzato da Care The Oceans e dall’associazione sportiva dilettantistica Akun Island, con la collaborazione della scuola subacquea Tutti Sub Roma,  della ONLUS Creature del Mare e del Tinga Risto Beach.
L’iniziativa, patrocinata dal comune di Pomezia, ha coinvolto un centinaio di ragazzi, compreso un intero plesso scolastico di bambini e genitori delle scuole elementari di Pomezia. Una vera e propria task force di  associazioni che fin dalle prime ore del mattino ha ripulito fondali e recuperato plastica, bottiglie di vetro e copertoni.
“Sacrificare una domenica per raccogliere rifiuti abbandonati, è uno schiaffo morale e una lezione di civiltà a tutti quelli che si ostinano ancora a lasciare in spiaggia i resti del pic-nic, bottiglie di plastica e lattine – commenta Nicola Di Battista, presidente di Care The Oceans –  Unrande gesto d’amore e di rispetto per il nostro territorio e un esempio per i cittadini di domani”.
Ad Anzio, nella località di Tor Caldara la prossima attività di pulizia spiaggia in programmata domenica 16 maggio.
Articolo precedenteGrande successo per il settimo appuntamento del “Raduno di Auto d’Epoca a Roma Nord”
Articolo successivoLavoro, dati Ocse. Paolo Capone, Leader UGL: “Sale disocuppazione giovanile al 33%. Urge riforma ammortizzatori sociali”