Gender, Lega: Da Miur e Regione Lazio linee guida alle scuole senza confronto con le famiglie

38
(MeridianaNotizie) Roma, 17 maggio 2021 – “Giù le mani dai bambini e dagli adolescenti del Lazio.  Il Miur, in modo grave e ingiustificabile, ha inviato nei giorni scorsi ai dirigenti del Lazio le linee guida sulle strategie da applicare a scuola nei casi di varianza di genere. Tali linee guida sono state elaborate dal Servizio per l’Adeguamento tra Identità Fisica e Identità Psichica (SAIFIP) dell’Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini in collaborazione con l’associazione Genderlens e Agedo. Si tratta di un fatto gravissimo, che vede complice la Regione Lazio e il suo Presidente Nicola Zingaretti che si è fatto promotore di un’iniziativa che interessa i minori senza un preventivo confronto con le famiglie. Sarebbe stato auspicabile, vista la sensibilità del tema, aprire un tavolo di confronto con tutte le associazioni che si interessano di scuola e formazione.Invece,per meri scopi ideologici, si è scelto di coinvolgere  solo quelle portano avanti la teoria del gender”. Così in una nota Tony Bruognolo, coordinatore Lega Provincia Roma Sud.
Articolo precedenteViolenza su donne. Regimenti (Lega): “Risorse a centri antiviolenza e più tutele per chi denuncia”
Articolo successivoLanuvio, il Sindaco Galieti: nei prossimi giorni è prevista la modifica della circolazione intorno alle mura del Centro Storico