Serie A, Lazio-Parma. Biancocelesti, troppi 13 gol subiti nelle ultime cinque gare. Peggio solo Benevento (16) e Parma (17)

70

(Meridiananotizie) Roma, 12 maggio 2021 – La Lazio, sembra assurdo dirlo ma, oggi, incontrerà il già retrocesso Parma con il quale, insieme al Benevento condivide un record negativo, quello dei gol incassati nelle ultime cinque gare di campionato: 13 la Lazio, 16 il Benevento e 17 il Parma.

Troppi gol per una squadra che punta ai vertici della classifica e vuole lottare per un posto in Champions League.

Oggi, crediamo non ci dovrebbero essere problemi nella gara interna contro gli emiliani. Usiamo il condizionale perché, purtroppo, il campionato di Serie A e soprattutto, la Lazio, ci hanno abituati a non dare mai nulla per scontato e quando tutto sembrerebbe, facilmente, prevedibile, arrivano le beffe.

Mancheranno tra i convocati, Milinkovic-Savic, operato due giorni fa per una frattura al setto nasale procuratasi nella gara precedente contro la Fiorentina. Da elogiare il serbo per aver voluto rimanere, ugualmente, in campo a Firenze, nonostante il naso fratturato. Segno di grande attaccamento alla maglia e professionalità. Avrebbe potuto fregarsene e invece ha stretto i denti e queste cose i tifosi non le dimenticano. Assente anche Pereira che ha ricevuto un cartellino rosso nella “sfortunata” gara di Firenze. Così come anche Leiva che dovrà scontare un turno di squalifica per somma di ammonizioni.

Questa sera, Mister Inzaghi, anche in previsione del derby di sabato prossimo, crediamo darà spazio ad un turnover: in porta Strakosha ritrova una maglia da titolare; nella difesa a tre, centrale di destra dovrebbe riaffacciarsi Patric; Parolo e Cataldi prenderanno il posto, rispettivamente, molto probabilmente, di Milinkovic-Savic e di Leiva; a Fares dovrebbe essere assegnata la fascia destra di centrocampo; davanti la coppia d’attacco inedita, Correa e Muriqi.

Claudio Lotito tra la S.S. Lazio e la Salernitana salita in Serie A

Intanto, ci sembra corretto fare i complimenti al Presidente della Lazio e della Salernitana, Claudio Lotito, per aver portato i campani nel massimo campionato nazionale. Questo è un segno di grandi capacità gestionali di Lotito che, dopo aver pagato lo scotto iniziale dell’inesperienza, quando entrò nel calcio professionistico, “rianimando” una S.S. Lazio in una fase terminale, facendola riemergere dal baratro in cui stava sprofondando, l’ha portata stabilmente nei piani alti della classifica, non disdegnando qualche trofeo che ha potuto mettere in bacheca a discapito di chi, troppo aspramente e frettolosamente, lo ha criticato oltre misura. Nella capitale da molti anni c’è solo una squadra che vince trofei.

Ora, però, il Presidente delle compagini laziale e campana, come da regolamento e per non incorrere in un conflitto di interesse per la presenza di due sue squadre nella stessa categoria, dovrà liberarsi di una e senza dubbio, possiamo affermare che sarà la Salernitana.

Di controcanto, il Presidente Lotito, avrà anche l’obbligo, inteso come atto dovuto nei confronti di Inzaghi e dei tifosi, di rinforzare la prima squadra della Capitale per farla competere con le altre cinque compagini a livello nazionale ed internazionale: Inter, Napoli, Milan, Atalanta, Juve.

Le dichiarazioni degli allenatori nel pre-gara

S. Inzaghi – “Per noi è una partita importante, veniamo dalla battuta d’arresto di Firenze, abbiamo bisogno di tornare alla vittoria. Il Parma per quanto espresso avrebbe meritato un’altra classifica. Per noi sono tutte sfide delicate, da sfruttare al meglio, ci sono 12 punti a disposizione, dovremo fare il massimo“.

“Sicuramente non ci saranno Leiva e Pereira per squalifica, Milinkovic è stato operato due giorni fa, è stata una brutta frattura. Non ci sarà domani, speriamo di recuperarlo per il derby di sabato, dobbiamo vedere come reagirà il ragazzo dopo l’intervento. Mi dispiace per la retrocessione del Parma, D’Aversa e Liverani sono due amici che ho nel calcio. Sono convinto che il Parma possa tornare in A al più presto, alle spalle c’è una società solida. Una squadra che ha tanti giocatori e quindi diverse scelte, io però mi sto concentrando sui miei ragazzi, anche noi abbiamo qualche problema di squalifica e infortuni. Dovremo fare una gara importante“.

D’aversa –Sicuramente stiamo vivendo un momento particolare, ma forse proprio per questo la cosa migliore è scendere in campo già domani e cercare di reagire anche all’ultima sconfitta, arrivata contro una squadra importante come l’Atalanta. Non sarà semplice, di fronte troveremo la Lazio, squadra che ambisce ad un posto in Champions League. Una sfida sicuramente ricca di insidie, ma scendiamo in campo per fare bene, mettere in difficoltà l’avversario e onorare la nostra professione e la nostra maglia. Troveremo di fronte una squadra che è ancora in corsa per il proprio obiettivo stagionale e proverà a vincere tutte le tre ultime gare. Dovremo stare molto attenti alla loro velocità, alla loro tecnica e alla loro fisicità, perché si tratta di una squadra completa, non a caso occupa quella posizione in classifica”.

“Dovremo essere bravi a cercare di rimanere compatti, in campo dobbiamo aiutarci l’un l’altro e capitalizzare le occasioni che riusciremo a costruire. Com’è successo spesso in questa stagione abbiamo numerose assenze, non ci sarà neanche Kucka con il quale gestiamo un po’ i carichi considerate le tre gare in sette giorni, ma sono sicuro che chi scenderà in campo darà il suo contributo e sfrutterà al meglio l’occasione. Sarà fondamentale rimanere attenti, concentrati, e limitare al massimo gli errori”.

Le probabili formazioni 

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Parolo, Cataldi, Luis Alberto, Fares; Correa, Muriqi.

All. S. Inzaghi

PARMA (4-2-3-1): Sepe; Laurini, Osorio, Dierckx, Gagliolo; Hernani, Sohm; Brunetta, Kurtic, Gervinho; Pellè.

All. D’aversa

Dove seguire la gara in diretta TV e Streaming

Il match tra Lazio e Parma sarà trasmesso dal canale Sky Sport (numero 253 del satellite), in Streaming grazie a Sky Go, applicazione gratuita per i possessori di Sky con cui vedere qualsiasi evento proposto dall’emittente su pc, smartphone e tablet.

  • articolo di Massimo Catalucci
Articolo precedente+++Flash, Elezioni a  Frascati, Roberto Mastrosanti pronto di nuovo a scendere in campo? +++
Articolo successivoSanità. Regimenti (Lega): “Valorizzare ruolo e professionalità infermieri”