Slayv, la trilogia freudiana E la rivalsa verso se stesso in nome delle sue idee.

62

di Mariachiara Sacchetti

Slayv, all’anagrafe Leonardo Tudisco, cantautore sannita già conosciuto ai più per i suoi brani forti, quasi tendenti al crudo.
I testi pieni di verità, quella che ti viene sbattuta in faccia senza girarci intorno, la verità in nome di idee concrete, senza ipocrisia, senza malizia.
La verità , proprio lei quella che a molti, forse troppi in questo mondo fa comodo nascondere, a lui no, non piacciono le cose comode nè gli accomodanti.
Lui si batte per portare avanti la sua onestà intellettuale e il suo carattere estroverso e geniale.
Con Vado Al Massimo avevamo già visto le capacità di Slayv di buttare giù inchiostro come sangue nelle vene, un tutt’uno con penna, foglio e passione.
Questa volta però non gli è bastato di stupire con parole e sound, questa volta voleva scomodare quello che per tutti è sempre stato, enigma e chiarezza, riflessione e contraddizione, amore e odio.
Esatto, Slayv ha scomodato Freud con la più famosa delle trilogie nella storia della letteratura e della psicanalisi: ES,IO e SUPER IO. La racconta a suo modo, da ragazzo che a soli 22 anni conosce già la strada, la falsità e la rabbia verso un cielo che gli ha portato via una delle persone più importanti. Il suo mondo racchiuso in tre minuti suddivisi e ben distinti, glaciali, bollenti, ricchi,pieni
Non ve ne racconterò la trama perché da questo momento tutti dovrete andare ad ascoltarlo per capire quanto la musica può fare davvero, quanto può portarci aldilà di ogni possibile aspettativa.
Poche parole quando gli abbiamo chiesto a chi dedica tutta la sua passione ed io suo amore più totale.
“Se devo qualcosa a qualcuno lo devo a mia madre prima che a me stesso, la donna che dichiarerò sempre della mia vita, non solo perché mi ha messo al mondo ma perché ha condiviso con me ogni momento, ogni lacrima, ogni sconforto quando nessuno c’era ma il successo bussava nella mia testa, lei era lì come il miglior ritmo, il miglior accordo, la migliore strofa della mia storia”
Un ragazzo tutto cuore e inchiostro
Non vediamo l’ora di ascoltare il suo ultimo brano “Bella” che uscirà prossimamente su tutti i digital store sotto l’etichetta Best Indie Italia

Foto di Manuela Santangelo in arte Photo_rose

Articolo precedenteAnzio conquista la Bandiera Blu 2021. Il Sindaco De Angelis: “Riconoscimento fondamentale”
Articolo successivoSan Basilio, droga nascosta nel cespuglio: pusher arrestato