Centocelle, controlli serrati dei carabinieri nei locali della movida: trovate irregolarità in 5 attività

71

(MeridianaNotizie) Roma, 24 giugno 2021 – La scorsa sera, i Carabinieri del Gruppo di Roma, unitamente ai colleghi del Gruppo Forestale, del Nucleo Antisofisticazione e Sanità e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Roma, hanno passato al setaccio il quartiere Centocelle al fine di prevenire e reprimere ogni forma di illegalità e di degrado, eseguendo anche minuziose verifiche alle attività commerciali della zona.

All’ esito dei capillari controlli, i Carabinieri hanno riscontrato irregolarità in 5 locali e hanno eseguito verifiche su 210 veicoli, identificando 450 persone.

Il titolare di un bar è stato diffidato a produrre la certificazione HACCP entro tre giorni, pena la sanzione di 2.000 euro; il gestore di un bar/pub è stato sanzionato amministrativamente per 1.000 euro, per inadempienze alle norme igienico/sanitarie e strutturali, con conseguente segnalazione alla A.S.L. competente; la titolare di un bar – paninoteca e il gestore di un pub sono stati sanzionati amministrativamente, perché i Carabinieri hanno accertato la presenza di lavoratori “in nero”, pari al 66% dei dipendenti, con conseguente segnalazione per sospensione dell’attività; il gestore di una cornetteria è stato sanzionato in relazione all’utilizzo di shoppers del genere non compostabile. In corso, infine, approfondimenti in relazione alla gestione degli oli esausti da parte della società incaricata al recupero in una pizzeria nei pressi di viale Palmiro Togliatti .

Articolo precedenteRoma, abusivismo commerciale: Sequestrate oltre 3 tonnellate di prodotti ortofrutticoli
Articolo successivoEsquilino, ricettatore “On The Road” denunciato dai carabinieri