Morte sindacalista a Novara. Paolo Capone, Leader UGL: “Fatto gravissimo e intollerabile” 

448
Morte sindacalista a Novara. Paolo Capone, Leader UGL: “Fatto gravissimo e intollerabile” 
 
(MeridianaNotizie) Roma, 18 giugno 2021 – “La morte del sindacalista investito e ucciso da un camion a Biandrate, nel Novarese, durante lo sciopero nazionale in corso alla sede Lidl, è un fatto gravissimo e intollerabile. L’UGL esprime cordoglio alla famiglia del collega di 37 anni che ha perso la vita mentre esercitava legittimamente il diritto di sciopero tutelato dalla Costituzione. Auspico che le Forze dell’Ordine facciano piena luce sulle dinamiche di questa morte inaccettabile e condanno fermamente ogni forma di intimidazione e violenza a danno dei lavoratori e della libertà sindacale.” Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in seguito alla morte di un sindacalista di 37 anni, investito e ucciso da un camion a Biandrate, nel Novarese, durante lo sciopero nazionale in corso alla sede Lidl.
Articolo precedenteUN MURALE AL POSTO DI UN PALAZZO E MURI GRIGI 
Articolo successivoREGIONE LAZIO: 3 MILIONI PER ATTIVITÀ DI OUTDOOR EDUCATION