MARINO, CAMBIAMO: “ FUGHE IN AVANTI MINANO COMPATTEZZA DELLA COALIZIONE. SI LAVORI PER UNITÀ CENTRODESTRA”

17

MARINO, CAMBIAMO: “ FUGHE IN AVANTI MINANO COMPATTEZZA DELLA COALIZIONE. SI LAVORI PER UNITÀ CENTRODESTRA”

“Priorità del tavolo regionale e provinciale, a cui stiamo partecipando da tempo, è lavorare per un centrodestra unito e forte anche nel Comune di Marino, dove il prossimo ottobre si andrà al voto amministrativo”. Ad affermarlo, in una nota, Massimiliano Giordani, responsabile del comitato promotore Cambiamo Provincia di Roma e Mario Abbruzzese, responsabile del comitato promotore Cambiamo Lazio. “In questo contesto, dunque, reputiamo totalmente fuori luogo e illogiche le recenti dichiarazioni del coordinatore locale della Lega di Marino, in netto contrasto con quanto concordato dal tavolo regionale e provinciale di ieri. Le sue dichiarazioni dimostrano palesemente il nervosismo nel quale è incappato chi ha pensato di poter rappresentare la sintesi della coalizione di Marino. Vale la pena sottolineare, a scanso di equivoci che, con spirito di sacrificio e buonsenso , il tavolo regionale e provinciale ha demandato a Fratelli d’Italia di trovare, in stretto accordo con Cambiamo, il candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative. Questo è ciò che continueremo a fare nonostante il tentativo maldestro di sabotare tale iniziativa.
Ribadiamo che la priorità di Cambiamo è e resta l’unità di una coalizione, che sia capace di fare sintesi su una candidatura unitaria e condivisa. Chiunque tenti di minare questo percorso evidentemente non vuole il bene del centrodestra e della città di Marino. Tuttavia, siamo certi che, nel rispetto del tavolo, già nelle prossime ore i vertici dei partiti della coalizione ristabiliranno quanto concordato”, concludono Giordani e Abbruzzese.

Articolo precedenteRocca di Papa, Bruognolo(Lega): solidarietà e vicinanza ai 160 operatori del San Raffaele a rischio licenziamento
Articolo successivoASSALTO PORTAVALORI, FDI “SOLIDARIETÀ A COMPARTO VIGILANZA PRIVATA, ORA LAVORARE PER RIFORMA SETTORE”