Albano, Sit-In davanti la discarica di Roncigliano. I Sindaci dei Comuni limitrofi, Borelli, Monachesi, Savarese: “No alla riapertura”

40

(Meridiananotizie) Albano, 10 luglio 2021 – Questa mattina, come avevamo annunciato (clicca qui), si è svolta l’assemblea pubblica organizzata dai comitati di quartiere di Albano e Ardea, atta a manifestare il dissenso dei cittadini riguardo la possibile riapertura della discarica di Roncigliano e del possibile indirizzamento dei rifiuti di Roma Capitale nel sito adiacente il Villaggio Ardeatino.

Infatti, il Sindaco di Roma Virginia Raggi, si vocifera che da qualche giorno sta discutendo in giunta capitolina sulla possibilità di firmare un’ordinanza che vedrebbe arrivare nella discarica di Roncigliano i rifiuti, seppur riguardante solo il “secco”, della Capitale.

I rappresentanti istituzionali dei vari comuni limitrofi, tra cui i Sindaci di Albano, Massimiliano Borelli (clicca qui); Castel Gandolfo, Milvia Monachesi; Ardea, Mario Savarese (clicca qui), si sono ritrovati stamattina in loco, davanti i cancelli della discarica su Via Ardeatina nella località di Montagnano, tra Ardea e Albano, per manifestare anch’essi il loro dissenso alla riapertura della discarica, seppur momentanea, come vorrebbe la Raggi.

Sindaci e consiglieri comunali presenti all’evento, si sono trovati tutti d’accordo nell’affermare, categoricamente, che la discarica di Roncigliano non dovrà essere riaperta, dimostrando solidarietà ad un territorio che soffre già molti disagi legati all’inquinamento ambientale, “perché – dicono – in questo momento non esistono bandiere politiche ma, esclusivamente, la salute dei cittadini e del territorio, per cui dobbiamo essere tutti uniti, fare questa battaglia e vincerla insieme“.

  • articolo di Massimo Catalucci

 

Articolo precedenteAlbano. Rifiuti, Lega: Al fianco dei cittadini contro la riapertura della discarica di Roncigliano
Articolo successivoRifiuti. Discarica di Roncigliano, Andrea Volpi (FdI): “Da 5 anni Zingaretti e Raggi ci costringono a vivere in emergenza rifiuti”