Cosa possiamo aspettarci dall’Italia dopo la vittoria agli Europei 2020?

71

(MeridianaNotizie) Roma, 27 luglio 2021 –L’euforia per gli Europei 2020 si sta lentamente affievolendo, e i pensieri ora sono rivolti all’altro grande evento posticipato dei Giochi Olimpici in Giappone. Tuttavia, per i tifosi italiani l’emozione della finale per aver sconfitto una squadra inglese sul proprio campo a Wembley durerà a lungo. Tutta l’Italia si è goduta il successo, e chiunque ha puntato su questa vittoria sarà sicuramente molto soddisfatto. Quello delle scommesse sportive è stato uno dei settori a trarre maggior vantaggio dagli Europei. I classici giochi di casinò online come Blackjack, Poker, Roulette o slot machine sono stati in parte trascurati poiché sempre più persone hanno iniziato a sostenere l’Italia durante il torneo.

Questo trionfo è stato un enorme successo per un’Italia che non è riuscita a qualificarsi per i Mondiali del 2018. La rinascita dell’Italia guidata da Roberto Mancini è stata alquanto sorprendente. Il successo durante gli Europei e la vittoria in finale hanno unito il paese e dato speranza a molti che si stavano ancora riprendendo dalla delusione del 2018. A Roma i tifosi sono potuti tornare allo stadio, dove l’Italia ha giocato la maggior parte delle partite. E nonostante lo stadio non fosse pieno, i pochi tifosi hanno sicuramente sostenuto gli Azzurri con tutta l’energia che avevano.

Cosa farà la squadra di Roberto Mancini dopo aver raggiunto un traguardo così alto? Non sarebbe saggio riposare sugli allori dopo aver vinto gli Europei, e sicuramente questo trionfo dovrebbe essere un trampolino di lancio per ulteriori vittorie. In Italia c’è molto ottimismo che fa ben sperare per gli impegni futuri, ma ci sono anche ostacoli da superare per quanto riguarda i giocatori a fine carriera.

I difensori Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci sono considerati tra i protagonisti del successo dell’Italia durante gli Europei, e una volta che la Coppa del Mondo in Qatar si sarà conclusa avranno rispettivamente 38 e 35 anni. Sebbene i due difensori italiani abbiano una solida reputazione per aver giocato fino ai 30 anni, c’è la certezza che giocatori del calibro di Alessandro Bastoni, Gianluca Mancini e Alessio Romagnoli possano farsi avanti quando necessario.

C’è di che essere soddisfatti anche del resto della squadra, con il portiere Gianluigi Donnarumma che non ha bisogno di presentazioni. Grazie agli Europei 2020 il giocatore del Paris Saint-Germain si è affermato come portiere di livello mondiale all’età di 22 anni, e ha ancora molti anni e tornei davanti a sé. A centrocampo i giocatori della rosa avevano un’età media di 25,43 anni, e il ventinovenne Jorginho era il più anziano. A metà campo è stato fatto un ottimo lavoro nel dominare le partite, ma anche la capacità offensiva ha caratterizzato il nuovo gioco dell’Italia. Il trio Immobile, Insigne e Berardi/Chiesa ha creato problemi di ogni genere alle difese avversarie.

L’Italia ha iniziato le qualificazioni ai Mondiali 2022 con un record di vittorie del 100%, e il recente successo darà ancora più slancio alla nazionale per il resto della campagna di qualificazione e oltre.

 

 

 

Articolo precedenteEventi, Sabato a Ronciglione l’amarcord di Italia-Brasile
Articolo successivoROMA, LISTA RINASCIMENTO-CAMBIAMO: “TUTELIAMO I PINI E GLI ALBERI DELLA CAPITALE”