San Felice Circeo e Jaguar Land Rover Italia confermano impegno per la mobilità sostenibile

68

(MeridianaNotizie) San Felice Circeo 6 agosto 2021 – Prosegue l’impegno del Comune di San Felice Circeo nell’accelerare la transizione verso una mobilità sostenibile. Sono terminati i lavori di installazione delle prime colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, rientranti in un progetto “smart city” sviluppato dall’amministrazione comunale assieme a Enel X Mobility e supportato da Jaguar Land Rover Italia, con la quale l’amministrazione comunale ha stretto un accordo triennale per promuovere la cultura elettrica ed ecosostenibile nell’ambito del “Premio Città della Cultura del Lazio 2019”.

Le stazioni di ricarica sono state collocate a viale Tommaso Tittoni e al parcheggio di via Giacomo Leopardi. Dopo questo primo slot, verranno realizzate altre cinque colonnine, grazie alla partnership con On Electric Sharing Mobility e BE Charge.

Per il terzo anno consecutivo – spiega il sindaco Giuseppe Schiboni – continua la proficua collaborazione con Jaguar Land Rover Italia per sviluppare una mobilità sostenibile al Circeo. Con lo smartworking, durante l’inverno è aumentato il numero di residenti a San Felice e con loro è cresciuta la domanda di un sistema di ricarica per auto ibride ed elettriche. La rete di infrastrutture in ambito urbano alla quale stiamo lavorando è stata pensata per coprire in modo omogeneo tutto il territorio e alcune aziende hanno manifestato un interesse a sviluppare progetti di carsharing e bike sharing al Circeo.”

“Siamo orgogliosi di essere presenti anche quest’anno a San Felice Circeo – dichiara Daniele Maver, Presidente Jaguar Land Rover Italia – con la volontà di guardare oltre, verso un futuro più sostenibile che tuteli il nostro patrimonio paesaggistico e artistico. Proseguiamo, quindi, con un importante progetto di sensibilizzazione, verso un mondo di mobilità elettrificata, che ci ha visto e ci vedrà  attivi in altre città sul territorio per continuare a testimoniare il nostro impegno in questa direzione.”

Tutte le colonnine – spiega Fabio Beccari, delegato del sindaco ai Servizi Tecnologici – saranno accessibili h24 e avranno dai due ai quattro slot di ricarica. Per accedere al servizio, sarà necessaria una tessera identificativa cliente Rfid o uno smartphone con il quale sarà possibile anche verificare le strutture libere, indicate su una mappa interattiva, o prenotarsi per una ricarica.” “I prossimi lavori – continua il delegato – saranno a Borgo Montenero, piazzale Campioni, via del Faro e piazzale Cresci.”

Articolo precedenteROMA, CAMBIAMO-RINASCIMENTO: “SU MUNICIPI SI DECIDA INSIEME O VALUTEREMO NOSTRI CANDIDATI”
Articolo successivoTermini, contrasto a illegalità e degrado nell’area dello scalo ferroviario: denunciate 8 persone