Ardea, scoppiano 3 roghi tra Tor di Bruno e le Salzare: più di 9 ore di interventi per le bonifiche

216

(MeridianaNotizie) Ardea, 26 agosto 2021 – Fiamme e fuoco ad Ardea che continua a bruciare ininterrottamente da ore. E’ stata una giornata da incubo quella vissuta oggi dal personale dei vigili del fuoco e protezione civile impegnati a bonificare tre roghi scoppiati nel pomeriggio.

Dopo incendio che hai colpito via Casali della Pescarella a Tor di Bruno, intorno alle ore 13, un nuovo rogo è scoppiato alle ore 18, in via Monti di Santa Lucia, in zona Salzare, a poche centinaia di metri dal centro abitativo di Tor San Lorenzo. Si tratta di circa 4 ettari di sterpaglie e alberature oltre agli ormai noti cumuli di rifiuti, carcasse di auto e mobilio di ogni genere che si trovano ad ogni angolo della “nuova Castel Romano” del litorale,  in un’area che  molti cittadini hanno ribattezzato “zingaropoli”, perchè invasa da nomadi e stranieri che danno fuoco a tutto quello che trovano,  vivendo in condizioni di estremo degrado.

Sul posto è stata chiamata una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Aprilia e numerose squadre di volontari di protezione civile come il Nucleo Operativo Airone, intervenuto anche nell’incendio precedente, il Noal e l’Alfa di Aprilia.

Come se non bastasse, alle ore 21, è scoppiato un nuovo rogo sempre in via Casali della Pescarella che ha colpito, questa volta alberature e tanta vegetazione a poca distanza dal rogo scoppiato alle primissime ore del pomeriggio. Sul posto è stata così chiamata una squadra dei vigili del fuoco proveniente dal distaccamento di Pomezia e i volontari della protezione civile del Nucleo Operativo Airone e Noal. L’intervento, fanno sapere gli operatori di soccorso, si è concluso alle ore 22.30.

M.G.

Articolo precedenteAfghanistan, Olimpia Troili (Pd) “Roma è città capitale di grande accoglienza umanitaria”
Articolo successivoConference League, Roma-Trabzonspor 3-0: giallorossi si qualificano alla fase a gironi