Elezioni, Intervista ad Andrea Falzone, candidato alla carica di Consigliere Comunale, per la Lista “Sinistra Civica Ecologista”, in sostegno di Roberto Gualtieri.

96

 

Elezioni, Intervista ad Andrea Falzone, candidato alla carica di Consigliere Comunale, per la Lista “Sinistra Civica Ecologista”, in sostegno di Roberto Gualtieri.

(MeridianaNotizie) Roma, 30 settembre 2021 – Romano, avvocato ed esperto di diritto dell’ambiente, con un passato che lo ha visto occuparsi con ruoli di particolare responsabilità di dissesto idrogeologico, energie rinnovabili ed altre tematiche ambientali.

Sappiamo che si occuperà in tutta Roma della sostenibilità dell’azione amministrativa, con particolare attenzione all’impatto ambientale; quali sono i temi principali del suo programma?

“I temi principali del programma vertono in primo luogo sul benessere dei cittadini; quindi strutture per promuovere la cultura, maggiore spazio per verde pubblico curato e una vita associativa in luoghi di aggregazione inclusivi. Tra le varie preoccupazioni c’è sicuramente la salvaguardia dell’ambiente e della salute pubblica: a tal proposito, avere un ciclo dei rifiuti virtuoso con impianti moderni è una priorità.”

Tra i temi affrontati sappiamo che si è occupato in particolare del quartiere di Casal Bertone. Quali azioni metterebbe in campo?

“Riqualificazione degli edifici mai consegnati e abbandonati, come il mercato coperto di Casal Bertone, e lotta contro la speculazione privata che da tempo impedisce il recupero di strutture e spazi verdi di all’interno del quartiere.”

Parliamo di cultura. Quali progetti su questo fronte nel quartiere di Casal Bertone?

“A Casal Bertone c’è un luogo di cultura e di spettacolo che è chiuso da oltre mezzo secolo: il cinema “Teatro Puccini”. Progetti mancati, fondi inesistenti, mancanza di volontà hanno sempre bloccato qualsiasi soluzione. Anche perché, il Puccini, è di un privato e la proprietà ha per decenni perseguito come scopo quello di un cambio di destinazione d’uso, per ottenere una rendita immobiliare da tutta l’area. Questo potrebbe, invece, essere un luogo per la socialità, un luogo che va ripristinato per tornare ciò che era: aggregazione, cultura, spettacolo.”

Sport e salute. Quali iniziative per promuovere il benessere dei cittadini?

“Da oltre dieci anni i cittadini attendono la realizzazione di un centro sportivo polivalente e un parco pubblico ma, nel Parco di via Ettore Fieramosca, vi è una landa desolata al posto di un’opera di compensazione della TAV, mai consegnata da parte di Rete Ferroviaria Italiana. Un parco in stato di abbandono, un luogo dove invece sport (e quindi salute) e sana aggregazione avrebbero dovuto farla da padrone. Il Parco non è soltanto un polmone verde mai consegnato alla cittadinanza, ma è anche un luogo dove poter praticare sport all’aria aperta, che nel periodo di pandemia che ci ha preceduto sarebbe stato vitale per gli abitanti del quartiere. Il Comune deve imporre a Rete Ferroviaria Italiana la consegna del Parco di via Ettore Fieramosca ai cittadini.”

Emergenza Rifiuti. Quali sono gli obiettivi?

“La situazione attuale è drammatica in tutta Roma, ma nello specifico sulla strada principale di Casal Bertone, causata della mancanza di impianti e dall’assenza totale di una programmazione per la gestione del ciclo dei rifiuti. Per risolvere questa situazione, è necessario mettere in campo investimenti per la creazione di nuovi impianti di tritovagliatura e di trattamento meccanico biologico, senza i quali non usciremo mai dalla costante emergenza che ormai da anni ci affligge. Nel P.N.R.R ci sono le risorse per poter dotare Roma degli impianti che servono per poter risolvere il problema dei rifiuti”

Dobbiamo far recuperare a Roma la sua dimensione europea e riportarla al pari delle altre maggiori capitali del continente

Articolo precedenteGoverno. Paolo Capone, Leader UGL: “Draghi apra al dialogo con tutte le parti sociali per sostenere la ricostruzione del Paese”
Articolo successivoElezioni a Roma, intervista a Massimo De Simoni, candidato con il PD