Per Scart “Notti Felliniane” a Roma

56

(MeridianaNotizie) Roma, 15 ottobre 2021 – In occasione dell’annuale rassegna dedicata al grande regista organizzata dalla Galleria Internazionale Area Contesa Arte, dal 16 al 24 ottobre, in via Margutta, saranno esposte opere ispirate alla sua vita e alla sua carriera. Quadri e sculture sono realizzati con materiali di scarto da studenti delle Accademie di Belle Arti nell’ambito di Scart, il progetto artistico del Gruppo Hera. Madrina dell’evento Sandra Milo, soggetto di un ritratto

“Dolce vita” per Scart, il progetto artistico del Gruppo Hera, che sarà tra i protagonisti della rassegna ‘Notti Felliniane’, organizzata dalla Galleria Internazionale Area Contesa Arte di Roma. L’esposizione si terrà dal 16 al 24 ottobre, in via Margutta 90.

Al vernissage, sabato 16 ottobre dalle 18, parteciperà anche il Presidente Esecutivo del Gruppo Hera, Tomaso Tommasi di Vignano, e sarà ospite d’onore Sandra Milo, “musa” del grande regista. Tra le opere di Scart esposte, infatti, ci sarà anche un suo ritratto, che la ricorda sulla scena del film “Giulietta degli spiriti”.

Scart, lo ricordiamo, da oltre vent’anni cura la realizzazione di opere e installazioni completamente create con scarti di lavorazione industriale. Grazie a collaborazioni con giovani artisti e prestigiose Accademie, nel tempo ha dato vita a una collezione di oltre mille pezzi fra sculture, quadri, strumenti musicali, costumi di scena, scenografie, componenti d’arredo e di design, interamente realizzati con materiali di recupero.

L’evento di Roma segue per Scart il ‘tema felliniano’, iniziato quest’estate con la mostra “Omaggio a Fellini”, che si è svolta a Rimini, sua città natale, con grande consenso di pubblico. Grazie al coinvolgimento di studenti di tre importanti Accademie di Belle Arti (Firenze, Ravenna e Carrara), sono state create per l’occasione opere di diverse dimensioni che raffigurano alcuni fotogrammi delle più famose pellicole del regista riminese. Inoltre, è stata realizzata una statua di Fellini, alta 250 cm, che lo ritrae sul set. Diverse le tecniche utilizzate, l’Accademia ravennate ad esempio ha sperimentato l’accostamento del mosaico alla moderna Trash Art.

Le opere scelte per essere esposte a Roma, oltre alla statua, sono quattro quadri di grandi dimensioni, che rievocano le atmosfere dei film “Giulietta degli spiriti”, “I Clowns”, “La dolce vita”, “Lo sceicco Bianco” e alcuni di dimensioni più ridotte, due dei quali dedicati a Giulietta Masina.

Tomaso Tommasi di Vignano, Presidente Esecutivo Hera

“Il messaggio che desideriamo veicolare con il nostro progetto Scart è fondamentale: dare a tutti la possibilità di riflettere sul valore del recupero e dell’economia circolare, ammirando la bellezza ricavata da materiali considerati ormai privi di valore, cui vengono conferiti, tramite la virtù creativa, nuova vita e indiscutibile pregio. Grazie a questa mostra diamo voce a giovani artisti, capaci di creare opere uniche riciclando ‘a regola d’arte’. Da anni, infatti, con Scart il Gruppo Hera offre la possibilità agli studenti iscritti ad alcune tra le più importanti Accademie di Belle Arti italiane di svolgere workshop formativi residenziali nell’officina allestita presso gli impianti toscani di Herambiente. Sperimentare nuovi percorsi artistici, attraverso l’utilizzo di materiale di recupero, ci permette di diffondere contemporaneamente un messaggio di modalità virtuose e di rispetto per l’ambiente”.

HERAMBIENTE – ACCADEMIA DI BELLE ARTI RAVENNA. PROGETTO SCART

Articolo precedenteROMA CAPITALE, GIANNINI – GIOVAGNORIO: “PARCO PINETO INSICURO E SENZA DECORO PER INAFFIDABILITA’ ZINGARETTI”.
Articolo successivoAdr, Fiumicino primo scalo in Italia a disporre di carburante sostenibile per aviazione