Disastro Laurentina tra strade allagate, frane e discariche a cielo aperto: interviene Fratelli d’Italia

160

Scatta l’allarme in via Laurentina, nell’arteria che congiunge la Capitale a Tor San Lorenzo. Tra strade allagate, auto in panne, buche, frane e discariche a cielo aperto, l’arteria è diventata pericolosissima.  E così, al primo consiglio metropolitano a guida Gualtieri, ma ultimo per i consiglieri eletti in questa consiliatura, interviene Fratelli d’Italia  per predisporre un intervento d’urgenza volto a garantire una viabilità sicura nel tratto di competenza di Città metropolitana di Roma.

A denunciare la situazione al neo sindaco Gualtieri e  richiedere immediati provvedimenti, i consiglieri di Città Metropolitana di Roma, Andrea Volpi e Giovanni Libanori, del gruppo Fratelli d’Italia.

“Ho voluto porre l’attenzione sullo stato pericoloso e precario di Via Laurentina nel tratto ricadente nel Comune di Ardea un tratto nevralgico che in dissesto crea disservizi anche in aree importanti del Municipio IX – dichiara Volpi –  Insieme al consigliere Giovanni Libanori abbiamo richiesto al Sindaco di predisporre un intervento d’urgenza per garantire una viabilità sicura”.

Le forti piogge hanno causato l’apertura di enormi voragini che stanno creando non pochi problemi alla circolazione. Senza contare gli incidenti che si sono verificati, con auto intrappolate nell’acqua e frane che hanno rallentato ancora di più il traffico e causato lunghe code.

La strada in alcuni tratti, sia in prossimità della Capitale che in alcuni tratti che cadono nei territori di Ardea e Aprilia è da giorni allagata, con macchine bloccate dall’acqua e/o costrette ad effettuare manovre repentine e pericolose, spesso anche in contromano. Una situazione che sta indignando chi ogni mattina è costretto a percorrere l’arteria e puntualmente si trova a dover fare i conti con asfalto dissestato, buche, allagamenti e incidenti. A tutte queste criticità ora si aggiungono anche delle frane e una seria infinita di discariche a cielo aperto lunghe chilometri a ridosso della carreggiata tra Valleranello e Colle dei Pini, nel IX Municipio.

Massimiliano Gobbi

 

Articolo precedenteLAVORO, GIANNINI (LEGA): NO A SCORPORO TIM, TUTELARE 12MILA DIPENDENTI NEL LAZIO
Articolo successivoRiforma fiscale. Paolo Capone, Leader UGL: “No compromessi al ribasso. Ridurre cuneo fiscale per sostenere i lavoratori”