DISCARICA MAGLIANO ROMANO, QUINTAVALLE (LEGA): BASTA PRENDERSI GIOCO DEI CITTADINI

98

 

(MeridianaNotizie) Roma, 20 novembre 2021 – “Con l’insediamento del nuovo Sindaco di Roma – dichiara Luca Quintavalle, coordinatore della Lega della provincia nord di Roma- torna alla ribalta la questione dell’emergenza rifiuti della Capitale col disperato tentativo regionale dell’Area Rifiuti di tenere in piedi il procedimento della Valutazione di impatto ambientale per la riclassificazione della discarica di Magliano Romano, in barba alle norme e al diritto.
E ciò accade malgrado i pareri, tutti contrari, del Parco di Veio, della Asl RM4, della Città Metropolitana e nonostante le forti e motivate preoccupazioni di associazioni ambientaliste e aziende agricole biologiche che operano sul territorio.
Nonostante i fattori escludenti di tutela integrale che gravano sull’area , come la vicinanza alle scuole e al centro abitato, secondo il Piano rifiuti regionale – sottolinea Quintavalle – si continua con questo accanimento nei confronti di un territorio che non merita la prepotenza e l’arroganza di questa politica.

Siamo abituati – conclude Luca Quintavalle – al trasformismo di Zingaretti, che oggi si rimette a capo della questione ma che solo 3 mesi fa attaccava l’ex Sindaca Raggi proprio sulla gestione del ciclo dei rifiuti romano puntando il dito contro l’inefficienza di individuare all’interno del Comune i siti idonei al conferimento dei rifiuti di Roma”.
Pronti a dare battaglia sulla questione anche i coordinatori locali della Lega: Mario Onori di Magliano Romano, Federico Stirpe di Campagnano di Roma, Emiliano Rossi di Castelnuovo di Porto, Marco Cardinale di Morlupo, Vittoria Buccarini di Formello e Emanuele Sersali di Rignano Flaminio :
“Noi- dichiarano – non smetteremo di lottare fino all’ultimo per tutelare il nostro territorio fin quando questo assurdo procedimento non sarà definitivamente chiuso ed archiviato come merita.”

Articolo precedenteSerie A. Lazio-Juve. Sarri ritrova in campionato la “Signora”…questa volta da avversario
Articolo successivoRACCOLTA DIFFERENZIATA, ARICCIA: AL VIA I CONTROLLI NEL CENTRO STORICO