DL Fiscale. Bitti, UGL: “Necessario estendere l’integrazione salariale a lavoratori Air Italy”

171

(MeridianaNotizie) Roma, 2 novembre 2021 – “Il DL Fiscale introduce una serie di misure necessarie per far fronte alle conseguenze sociali ed economiche della pandemia. Come UGL, pertanto, siamo favorevoli al rinvio delle scadenze esattoriali, all’equiparazione fra isolamento fiduciario e malattia, all’estensione del congedo parentale e all’incremento di 6 miliardi di euro del fondo per l’assegno universale e servizi alla famiglia”. Lo ha dichiarato Fiovo Bitti, Dirigente Confederale UGL, audito dalle commissioni riunite Finanze e Lavoro al Senato, in merito al DL Fiscale. “Bene l’integrazione salariale per i lavoratori di Alitalia Sai e Alitalia Cityliner in amministrazione controllata, una disposizione richiesta dall’UGL e oggetto di un’intesa in sede ministeriale. Tuttavia – prosegue Bitti – auspichiamo che la medesima tutela venga estesa anche ai dipendenti di Air Italy, l’altra compagnia aerea nazionale interessata da un processo di ristrutturazione molto pesante in termini occupazionali. La possibilità per i datori di lavoro di accedere ad ulteriori settimane di ammortizzatore sociale con causale Covid-19 entro il 31 dicembre prossimo, inoltre, appare pienamente condivisibile nell’ottica di sostenere quelle aziende che pur avendo delle commesse, si trovano spesso in condizione di non poterle soddisfare. Infine – conclude Bitti – è molto importante aver previsto un maggiore coinvolgimento delle parti sociali a livello territoriale in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Articolo precedenteRoma: droga, cellulari e schede sim introdotte abusivamente in carcere. Sette persone arrestate
Articolo successivoStampa, Assotutela: “Pensiero ai nostri giornalisti simbolo di libertà e democrazia”