Morto operaio a Roma. Paolo Capone, Leader UGL: “Ancora incidenti sul lavoro, chiediamo risposte concrete al Governo”

17
Morto operaio a Roma. Paolo Capone, Leader UGL: “Ancora incidenti sul lavoro, chiediamo risposte concrete al Governo”

(MeridianaNotizie) Roma, 8 novembre 2021 – “Ennesima tragedia sul luogo di lavoro. E’ successo a Roma, in zona San Pietro, dove un operaio romeno di 41 anni è caduto da un’impalcatura esterna a un palazzo. Come UGL esprimiamo il cordoglio alla famiglia della vittima, ma allo stesso tempo vogliamo ribadire l’urgenza di un intervento più ampio e diretto da parte del Governo. Bisogna aumentare i controlli ispettivi e per farlo è necessario incrementare l’organico. E’ essenziale, inoltre, garantire un maggior coordinamento tra le banche dati e potenziare la formazione professionale sulla sicurezza. Attraverso la manifestazione nazionale ‘Lavorare per vivere’, l’UGL intende sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica sul dramma delle cosiddette ‘morti bianche’ e dire basta ai morti sul lavoro”. Lo hanno dichiarato in una nota congiunta Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL e Armando Valiani, Segretario Regionale UGL Lazio, in merito all’incidente avvenuto a Roma, in zona San Pietro, dove un operaio romeno di 41 anni è morto cadendo da un’impalcatura esterna a un palazzo.
Articolo precedenteRoma, Palozzi(Cambiamo): “Centrosinistra spaccato in municipi. Se il buongiorno si vede dal mattino…”
Articolo successivoVI Municipio, Palozzi-Abbruzzese(Cambiamo): “Buon lavoro a presidente Nicola Franco e ai nostri Pomponio e Manzo”