Stephen King con Marotta&Cafiero, Gianluca Arrighi con Mea: l’editoria indipendente pubblica i maestri del brivido

179

L’editoria indipendente rappresenta tra il 30 e il 40 per cento dell’intero comparto editoriale italiano e, nonostante le enormi difficoltà nel trovare spazio in libreria, spesso pubblica opere di notevole qualità. È il caso di Marotta&Cafiero e di Mea, le due giovani case editrici indipendenti che nel 2021 sono giunte alla ribalta (e alla notorietà) per aver dato alle stampe titoli firmati da autori di grande successo. Lo scorso mese di maggio, infatti, Marotta&Cafiero Editori ha pubblicato Guns. Contro le armi, il saggio di Stephen King sul controverso tema dell’utilizzo smodato delle armi da fuoco negli USA. Il “re” dell’horror e del thriller mondiale, infatti, oltre che per la sua sterminata produzione di romanzi e racconti mozzafiato, è noto anche per il suo impegno politico. Marotta&Cafiero Editori è riuscita ad aggiudicarsi questo splendido pamplet scritto da King dopo la strage avvenuta in America nella Sandy Hook Elementary School, costata la vita a venti bambini e sette adulti. Ma anche celebri autori italiani hanno ceduto alle lusinghe dell’editoria indipendente nostrana. È il caso di Gianluca Arrighi, considerato uno dei maggiori autori del romanzo giallo contemporaneo, che lo scorso ottobre ha pubblicato con Edizioni Mea la sua prima antologia di racconti intitolata Sulle orme del brivido e che raccoglie alcune delle più belle e suggestive novelle scritte dall’autore romano. Due maestri del brivido, dunque, con due piccole e indipendenti realtà editoriali. Tutto questo dimostra come la giovane e indipendente editoria italiana sia viva, dinamica e in buona salute, nonostante ponga la propria struttura distante dalle concentrazioni e dai circuiti, monopolizzati da pochi e grandi giganti.

Articolo precedenteAdr, inaugurata la nuova sala APOC “Airport Operations Center”
Articolo successivoEuropa League. Lokomotiv Mosca-Lazio. Sarri: “Partita difficile. Noi dobbiamo qualificarci…”