Roma, misure anti-contagio sui mezzi pubblici, due persone denunciate dalla Polizia Locale durante i controlli

19

Questa mattina due persone sono state denunciate dalla Polizia Locale Roma Capitale, nell’ambito dei controlli predisposti dai caschi bianchi per il rispetto delle nuove misure anti-Covid riguardanti l’uso dei mezzi pubblici.

A piazzale Flaminio, una pattuglia del Gruppo II Parioli ha fermato un cittadino di 47 anni, all’uscita del capolinea della Roma-Viterbo. L’uomo, oltre ad essere trovato non in regola con il Green Pass, da ulteriori verifiche, è emerso che si trovasse sottoposto agli obblighi di quarantena per positività al Covid-19. Gli agenti hanno accompagnato la persona in isolamento al Policlinico Umberto I per sottoporla al tampone molecolare. Le analisi sono tuttora in corso. Il 47enne, oltre la sanzione prevista, è stato denunciato per violazione della quarantena. Un altra persona è stata fermata dagli agenti del X Gruppo X Mare alla stazione Lido – Ostia Nord. Il 29enne, dopo aver scavalcato i tornelli per evitare le verifiche, ha tentato la fuga, ma è stato subito bloccato dagli operanti. Il ragazzo è risultato sprovvisto non solo del green pass ma anche del dispositivo di protezione, nonchè del titolo di viaggio. Oltre alla denuncia per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, il responsabile è stato sanzionato per il mancato rispetto delle disposizioni per il contenimento del contagio.
Articolo precedenteLibri, Mezza piotta, e la romanità è servita
Articolo successivoFrascati, riapre alla cittadinanza il Parco comunale di Villa Sciarra