Geopolitica, è uscito il Libro “L’Aquila e il Piombo” di Giampaolo Frezza

289

Geopolitica, è uscito il Libro “L’Aquila e il Piombo” di Giampaolo Frezza

(MeridianaNotizie) Roma, 13 dicembre 2021 – Gli Anni di Piombo hanno rappresentato una delle pagine più oscure della storia del nostro paese. Gli episodi chiave di quel periodo, dalla strage di piazza Fontana, passando per il golpe Borghese, al sequestro Moro fino alla strage di Bologna sono sempre stati caratterizzati da una doppia verità, una storica e una giudiziale che quasi mai sono giunti alla medesima conclusione. Due sono i protagonisti di quella stagione: L’Unione Sovietica e gli Stati Uniti. Questo volume si concentra sui secondi e soprattutto sulle relazioni che gli Usa intrattennero con l’Italia a partire dal 1969 fino ad arrivare al momento più gelido dei nostri rapporti diplomatici, la crisi di Sigonella. La ricostruzione dei rapporti viene eseguita mediante la consultazione di numerosi documenti desecretati dal Dipartimento di Stato e dagli archivi della CIA e materiale giornalistico. Quale fu il vero ruolo degli Stati Uniti negli anni del terrorismo in Italia? Alla luce di nuovi documenti e testimonianze, emergono scenari inediti e di grande interesse.

Per comprendere a pieno il sanguinoso periodo degli anni di piombo non ci si può limitare a volgere lo sguardo ai soli fatti italiani, ma è necessario indagare i rapporti riservati spesso oscuri e contraddittori, tra il nostro paese e gli Stati Uniti. Dall’Analisi di documenti secretati emerge un quadro di grande interesse, spesso sorprendente e meno scontato di quanto si sia finora pensato. Di questo e altro si parla nel libro “L’Aquila e il Piombo” di Giampaolo Frezza.

Giampaolo Frezza, nato a Genzano di Roma nel 1996, si è laureato in scienze politiche e Relazioni Internazionali all’Università degli studi di Roma Tre, è attualmente un rappresentate degli Studenti e il fondatore dell’app “Atlas University” e del portale d’informazioni “Hyperion”.

Articolo precedenteELEZIONI, BRUOGNOLO(LEGA): LA CANDIDATURA ALLE SUPPLETTIVE DI MATONE NEL PROGETTO DEL NOSTRO PARTITO PER GUIDARE IL PAESE.
Articolo successivoConsorzio Vini Frascati, serata di degustazione gratuita dei grandi vini Frascati per presentare il nuovo sito