Remo Tagliacozzo nominato Amministratore unico di Acquario Romano S.r.L.

29

Remo Tagliacozzo nominato Amministratore unico di Acquario Romano S.r.L.

(MeridianaNotizie) Roma, 9 febbraio 2022 – Dal 3 febbraio 2022 Remo Tagliacozzo è il nuovo amministratore unico di Acquario Romano S.r.L., la società in house dell’Ordine degli Architetti di Roma che gestisce la Casa dell’Architettura. Il 53enne manager romano, vanta un’esperienza manageriale pluriennale in campo culturale e nella gestione di società partecipate. Da agosto 2017 fino allo scorso gennaio è stato, infatti, alla guida di Zètema Progetto Cultura S.r.l. che ha condotto attraverso un profondo Piano di Change sulla strada della learning & digital organization chiudendo sempre tutti i bilanci in utile nonostante la pandemia.

In precedenza, ha ricoperto importanti incarichi all’interno del CIRA, Centro Italiano di Ricerche Aerospaziali, come Responsabile Affari legali societari & Corporate Governance e Segretario del Consiglio di Amministrazione e dell’Assemblea dei soci, ha rivestito il ruolo di Ceo e ruoli di vertice in varie società italiane del settore ITC, come Bit Media S.p.A e TER S.p.A. Il suo percorso professionale si è sviluppato anche in contesti multinazionali, prima in Shared Medical System Italia (SMS-HS), come Controller, poi per la divisione Health Service di Siemens, con il ruolo di CFO.

“Ringrazio l’Ordine degli Architetti di Roma per la fiducia che mi ha accordato. È un grande onore per me – dichiara Tagliacozzo – guidare Acquario Romano S.r.L. Sono lieto di poter continuare a contribuire alla crescita culturale della città e di occuparmi del rilancio del ruolo e delle attività della Casa dell’Architettura, un’istituzione culturale ed espositiva importantissima che ha il compito non solo di promuovere la cultura architettonica e il design, ma anche di favorire lo scambio e il confronto con gli altri linguaggi artistici”.

Remo Tagliacozzo è stato scelto dall’Ordine degli Architetti di Roma e provincia, tra una rosa di nomi selezionati mediante una chiamata pubblica e subentra al precedente organo amministrativo cessato il 31 dicembre 2021.

Articolo precedenteDesign. Francesco Lupoi (SPERI): “Con post pandemia riprogettare spazi per lavoro che cambia”
Articolo successivoAIOP, ARIS, ANDIAR, ANSOC, FEDERANISAP, FEDERBIOLOGI, FEDERLAB, SBV, SNR, CIC, SICOP: “Conferenza Stato-Regioni dica no al nuovo Tariffario di specialistica ambulatoriale”