UCRAINA, A LANUVIO RACCOLTA DI BENI ALL’ISTITUTO MAJORANA

253

Si moltiplicano in queste ore le iniziative di solidarietà per il popolo Ucraino. Oggi, nell’Istituto Comprensivo Ettore Majorana di Lanuvio si è conclusa una raccolta di beni di prima necessità da destinare ai profughi e agli sfollati che ha coinvolto i plessi del Campus di Campoleone e della scuola di Bellavista. La raccolta, iniziata giovedì, è stata interamente gestita e curata dai genitori degli studenti che si sono occupati anche della distribuzione dei beni raccolti alla Basilica di Santa Sofia a Roma. L’iniziativa è nata da una mobilitazione spontanea dovuta alla presenza di mamme di nazionalità ucraina assolutamente integrate nel tessuto scolastico che hanno espresso tutto il loro dolore e la loro necessità di sentirsi utili ai propri connazionali, necessità recepita da un gran numero di genitori volontari che sono stati in grado di mobilitare gran parte della cittadinanza per dare un segnale concreto di vicinanza all’Ucraina in questo momento così difficile.
Questa mattina Alessandro De Santis Assessore alle Scuole e Irene Quadrana Consigliere Delegato alle Scuole hanno portato i saluti dell’amministrazione a tutti i presenti alla raccolta.
“L’amministrazione – hanno commentato – ringrazia fortemente i genitori dell’Istituto Comprensivo Ettore Majorana per l’impegno, per la solidarietà e anche per la celerità con la quale è stata organizzata questa raccolta di beni . Queste iniziative, soprattutto quando nascono direttamente dai cittadini, fanno bene a tutto il paese e ci spingono a fare sempre di più”.

Articolo precedenteOstia, Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle: “Preoccupazioni per il destino delle spiagge del Litorale Roma”
Articolo successivoRoma, sospensione di due autorizzazioni rilasciate a “Traders” per violazioni sull’Iva per oltre 3milioni di euro