Ladispoli: la prima edizione del concorso di arte contemporanea è già un successo clamoroso

32

(MeridianaNotizie) Ladispolui, 4 aprile 2022 – “Elisa Selli ed Eleonora Gioia Franceschini, questi i nomi delle due curatrici della Prima edizione di Ladispolaneamente, Mostra-Concorso di Arte Contemporanea la cui esposizione si terrà presso il Teatro Vannini nei giorni 22, 23 e 24 Aprile 2022”.

Le parole sono dell’assessore alla cultura, Marco Milani, che ha presentato l’evento artistico in programma la settimana dopo Pasqua.

“È giusto citarle perché stanno facendo un lavoro eccezionale, professionale, per questo progetto difficile ma affascinante. Nella giornata di domenica 24 aprile – prosegue Milani – ci sarà anche la premiazione dei vincitori, scelti da una giuria apposita. Inoltre sabato 23, dalle ore 17.00 alle 19.00, all’interno della mostra, sarà ospitata la premiazione del “Premio Letterario Marco Vannini”. Perché diciamo che è già un enorme successo? Perché per questa prima edizione sono arrivate ben oltre 70 application, da tutto il mondo! Oltre agli artisti italiani hanno inviato la loro opera artisti iraniani, indiani, francesi, olandesi e ucraini, con la conseguente rinomanza per la nostra città, Ladispoli, oltre confine. Ci si aspetta quindi una folta partecipazione di pubblico nei tre giorni della mostra, perché si assisterà a uno spettacolo davvero unico, con opere e performance spettacolari. Un’altra intuizione dell’amministrazione comunale del sindaco Alessandro Grando, che piazza l’ennesimo colpo dando nuova linfa alla città e soprattutto alla crescita artistico-culturale. L’Arte Contemporanea era forse l’unica forma d’arte mancante nell’offerta al pubblico di questi ultimi anni, ma ora anche questa lacuna è colmata. Ladispoli aspetta tanto pubblico, tante persone interessate, perché sarà una prima edizione che lascerà il segno”.

Articolo precedenteRoma, spazzatrice dell’Ama in fiamme nella notte
Articolo successivoVelletri-Nettuno, ora il limite di velocità è a 30 km/h in un tratto a causa di un dissesto stradale