Nettuno, inaugurata la targa in memoria di Picchioni e Usicco

41

(MeridianaNotizie) Nettuno, 25 aprile 2022 – È stata inaugurata questa mattina in via della Resistenza Nettunese la targa in memoria di Antonio Picchioni e Giovanni Usicco, due civili fucilati dai militari nazisti il 10 ottobre 1943. Presenti le autorità civili e militari del territorio, le associazioni combattentistiche e d’arma e i familiari di Antonio Picchioni, tra cui i figli Remo e Adolfo.“Oggi rendiamo omaggio a due uomini che hanno perso la vita per mano delle barbarie naziste – le parole del Sindaco Alessandro Coppola che ha scoperto la targa insieme al comandante F.F. Della polizia locale di Nettuno Albino Rizzo – In questo luogo furono fucilati dai soldati tedeschi che continuavano ad occupare la nostra città oltre un mese dopo l’Armistizio. Abbiamo voluto realizzare questa targa commemorativa in segno di unione della nostra comunità nel sentimento di ripudio della Guerra, specialmente in questo momento storico che ci fa tornare alla mente la paura del passato e di un conflitto nel nostro continente. Nettuno non dimenticherà Antonio Picchioni e Giovanni Usicco, vittime civili sacrificate nell’orrore della Guerra senza che avessero alcuna colpa”.Commosso il ricordo dei figli Remo e Adolfo che avevano due e dieci anni quando il papà Antonio fu ucciso. “La guerra è troppo brutta” il commento del figlio maggiore rotto dalla commozione.

 

Articolo precedenteArdea, la Democrazia Cristiana di Simone Erriu si unisce al progetto del centrosinistra per Lucio Zito sindaco
Articolo successivoAndrea Casta, il “violinista Jedi” dall’archetto luminoso, presenta il suo nuovo visual concert all’Auditorium Parco della Musica