CONFERENCE LEAGUE 2021/2022. ROMA COL CUORE. LA COPPA E’ SUA

60

Con un gol nel primo tempo, la Roma resiste agli attacchi del Feyenoord e con un po’ di fortuna e bravura del suo portiere porta a casa meritatamente il titolo europeo

– articolo di Massimo Catalucci

www.massimocatalucci.it

(Meridiananotizie) Roma, 25 maggio 2022 – La Roma si aggiudica la prima edizione della Conference League. Partita giocata intensamente da ambo le parti.

Il Feyenoord ha sempre avuto il pallino in mano della gara ma la Roma è stata brava a chiudere ogni spazio agli olandesi, fino a rendere sterili i loro attacchi.

I giallorossi si sono dimostrati cinici e implacabili davanti il portiere avversario, come nell’unico gol della gara, dove Zaniolo riesce a sfruttare una palla crossata in area olandese, la mette a terra e beffa con un cucchiaio l’estremo difensore del Feyenoord. E’ uno a zero per la Roma e iil risultato non cambierà più per tutta la gara.

Sfortunato il Feyenoord in alcune occasioni, dove la palla si stampa sul palo per due volte, nel primo caso, direttamente, su un tiro di un giocatore olandese ma nel secondo caso è bravo il portiere romanista a deviare sul legno alla sua sinistra, un forte tiro da fuori area.

La Roma soffre e anche quando sembra che le forze vengano meno, tira fuori il “cuore” e su un’incursione in area nel secondo tempo, quando la pressione del Feynoord aumentava, Pellegrini sfiora il raddoppio, negatogli solo da un bell’intervento del portiere olandese.

Nella Capitale, come è giusto che sia, sarà festa tutta la notte e forse anche nei giorni a seguire. Mourinho, dopo 12 regala all’Italia e soprattutto ai tifosi romanisti, un titolo europeo, era il 22 maggio del 2010, quando l’Inter completava la sua “triplete“.

Il TABELLINO DELLA GARA

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio, Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp (44° st Vina), Mhkitaryan (17° pt Sergio Oliveira), Cristante, Zalewski (20° st Spinazzola); Zaniolo (20° st Veretout), Pellegrini; Abraham (44° st Shomurodov).

A disposizione: Fuzato, Vina, Carles Perez, Shomurodov, Maitland-Niles, Veretout, Kumbulla, Sergio Oliveira, Spinazzola, Bove, Afana-Gyan, El Shaarawy.

Allenatore: Mourinho.

FEYENOORD (4-2-3-1): Bijlow, Geertruida, Trauner (30° st Linssen), Senesi, Malacia (43° st Jahanbakhsh); Kokcu (43° st Walemark), Aursnes; Nelson (30° st Pedersen), Til (14° st Toornstra), Sinisterra; Dessers.

A disposizione: Cojacarum Marciano, Jansen, Pedersen, Hendrix, Jahanbakhsh, Linssen, Sandler, Walemark, Hendriks, Toornstra, Hall.

Allenatore: Slot.

Reti: 31° pt Zaniolo 

Ammoniti: Trauner, Pellegrini, Zalewski, Rui Patricio, Spinazzola

Recupero: 4′ pt, 5′ st

Possesso palla: 37%-63%

Conclusioni: 8 (3 in porta) – 12 (5 in porta)

 

Articolo precedenteMediaWord, apre domani il nuovo negozio di Pomezia
Articolo successivoLARIANO, CROCETTA (PRIMA LARIANO): NEL NOSTRO PROGRAMMA I LAVORI DI COMPLETAMENTO DELLA STRADA DI COLLEGAMENTO TRA CONTRADA ARCIONI E COLLE MAGISTERNA