Governo. Paolo Capone, Leader UGL: “Essenziale pace fiscale e sblocco dei cantieri per favorire la ripresa”

47

“Dopo due anni di pandemia e con una guerra in corso è fondamentale affrontare il tema della pace fiscale attraverso la cancellazione delle cartelle esattoriali ed una complessiva riforma che liberi lavoratori e imprese dal peso di una tassazione ormai insostenibile. In questa prospettiva, i nuovi provvedimenti approvati dal Consiglio dei Ministri rappresentano un primo passo avanti in materia di fisco e infrastrutture. Le semplificazioni fiscali faciliteranno il rapporto tra fisco e contribuente, anche grazie alle nuove modalità per la redazione dei bilanci delle micro-imprese e all’estensione del termine per la presentazione della dichiarazione sull’Imu. Bene anche la velocizzazione degli iter autorizzativi per le opere infrastrutturali, a cominciare dalla mobilità. La sburocratizzazione e lo snellimento delle procedure amministrative per lo sblocco dei cantieri sono il presupposto essenziale per il rafforzamento e la modernizzazione della rete infrastrutturale del Paese e per l’attuazione degli investimenti previsti nel Piano nazionale di ripresa e resilienza”. Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito ai decreti approvati dal Consiglio dei Ministri in materia di fisco e infrastrutture.

Articolo precedenteAutomotive. Purcaro (DEKRA): “Indipendenza energetica e investimenti ESG priorità in UE”
Articolo successivoARDEA, SCRUTINI CHIUSI, FACCIAMO DUE CONTI…QUALI POSSIBILI SCHIERAMENTI IN CONSIGLIO COMUNALE?