26 GIUGNO 2022: “DUELLO FINALE” CREMONINI – ZITO…LA RESA DEI CONTI

204

Liste civiche: si va al ballottaggio tra dichiarazioni di appoggio ai candidati a Sindaco, precisazioni e smentite. Tutto può succedere…

– articolo di Massimo Catalucci

www.massimocatalucci.it

(Meridiananotizie) Ardea, 24 giugno 2022 – Oggi, ultimo giorno per i candidati a Sindaco di Ardea per convincere la cittadinanza a votare per loro. Da questa notte, si entrerà nel giorno di “silenzio elettorale” che anticipa la chiamata alle urne dei cittadini.

Le battaglie politiche di questi ultimi giorni sono state diverse e molto intense e CREMONINI e ZITO non se le sono mandate a dire. E mentre i due Candidati alla poltrona di primo cittadino di Ardea, approfitteranno fino all’ultimo minuto utile per fare la lo loro campagna elettorale, intanto, dagli schieramenti politici rimasti fuori dai giochi nella prima tornata elettorale, arrivano dichiarazioni e smentite.

La lista “Amici per l’Italia” che sosteneva CASTRICIANO a Sindaco, tramite un proprio comunicato stampa, ha fatto sapere ai propri elettori e alla cittadinanza che dopo un attento confronto con i due candidati a Sindaco ancora in ballottaggio, tutto il gruppo ha scelto di appoggiare domenica prossima, CREMONINI, essendo quest’ultimo più vicino agli obiettivi programmatici che il movimento del Dott. Mariano Amici, aveva stilato per Ardea.

E mentre la linea dettata da “Amici per l’Italia”, appare chiara e netta a favore di CREMONINI, dall’altra parte, la coalizione delle liste civiche che sostenevano il candidato a Sindaco VITA, appare un po’ meno coesa nell’indicare ai propri elettori le scelte da fare domenica prossima alle urne.

Luca VITA, dopo una prima parte dove sembrava che non volesse prendere posizione in merito ad un suo sbilanciamento da una parte o dall’altra, rispetto i candidati a Sindaco in ballottaggio, è uscito con un comunicato stampa dove con decisione afferma il suo pieno appoggio a ZITO. La sua decisione è stata, come da lui stesso affermato, una scelta personale. In effetti è stata una decisione diversa da quella intrapresa dalla lista di “Amici per l’Italia”, dove tutto il gruppo si è confrontato per poi emanare un comunicato condiviso dove sono state descritte le motivazioni delle scelte di votare CREMONINI il prossimo 26 giugno.

E questa personale dichiarazione di VITA che, evidentemente, non ha tenuto conto di un confronto con le liste civiche che lo hanno sostenuto, non è stata ben vista, in particolare dalle capolista, Eliana Peperoni (Per Ardea) e da Monica Fasoli (Liberiamo Ardea) che, prontamente, hanno replicato con un loro post nei social alle dichiarazioni di VITA, dissociandosi e affermando che non daranno indicazioni di voto ai loro elettori.

Ora, non ci rimane che attendere il risultato delle urne, la posta in palio è alta e le distanze, ad oggi, appaiono esigue…e poi, c’è sempre lo spettro dell’astensionismo con il quale fare i conti.

Articolo precedenteRoma, Palozzi(Italia al Centro): “Contesto rifiuti preoccupante, ristabilire decoro”
Articolo successivoVELLETRI, LEGA: L’ARREDO URBANO DI PIAZZA CAIROLI CONFERMA CHE MANCA UNA VISIONE GENERALE DI CITTA’