AMMINISTRATIVE GROTTAFERRATA, ANDREOTTI: UNO SVILUPPO SOSTENIBILE E’ POSSIBILE

25

“La gestione del territorio di breve-medio periodo deve essere capace di coniugare sostenibilità ambientale e sviluppo e di rappresentare il motore di una rinnovata capacità attrattiva della Città di Grottaferrata per quanto riguarda l’economia, la cultura e il welfare. Attraverso il nuovo Piano Urbanistico Generale Comunale, vogliamo realizzare un piano strategico del territorio basato sui principi di riduzione del consumo di suolo, rigenerazione, recupero, tutela e valorizzazione del territorio”. Lo dichiara in una nota il candidato sindaco di Grottaferrata Luciano Andreotti.

“La nostra amministrazione – prosegue la nota – con atti concreti del 2019 e 2020, ha stabilito sia le linee guida e gli indirizzi per la nuova pianificazione, sia l’incarico della collaborazione scientifica per attività di studio e ricerca propedeutica alla elaborazione del PUGC. Collaborazione avviata con l’Istituto Nazionale di Urbanistica, l’ordine degli architetti di Roma e l’ufficio tecnico comunale”.

“Per governare le sfide che ci attendono – spiega Andreotti – pensiamo dover lavorare per avere: una città dotata di buon governo e di buona capacità di gestione;
una capillare ed efficiente rete di mobilità sostenibile (non solo fatta di rete stradale); spazi pubblici inclusivi, connettendo gli spazi verdi privati con quelli pubblici e con l’area vasta del Parco Regionale, sviluppando gli spazi infrastrutturali a sostegno di edifici pubblici e scuole. La Città di Grottaferrata, inoltre, dovrà essere dotata di un sistema di rete ecologica rigoroso e congruo alla specifica particolarità del comune di essere investito per oltre un terzo del proprio territorio dal Piano Parco Regionale. Compito dell’amministrazione dovrà essere poi quello di ricucire le aree periurbane sia al loro interno che con la Città consolidata attraverso azioni di riqualificazione e rigenerazione urbana ed integrazione di servizi di primo livello e di sostenere uno sviluppo economico che guardi all’innovazione, dotato di infrastrutture tecnologiche che consentano a questo Comune di integrare le funzioni di alto valore presenti nelle aree limitrofe, come Frascati e Roma”, conclude Andreotti.

Grottaferrata, 9 giugno 2022

Articolo precedenteRoma, Assotutela: “Per l’Ama centro e periferia pari non sono”
Articolo successivoElezioni, Emilio Severoni candidato nella Lista Lanuvio per la Democrazia per Andrea Volpi Sindaco