GUIDONIA, GIANNINI (LEGA): BENE MASINI AL BALLOTTAGGIO E LEGA DETERMINANTE, ORA ANDIAMO A VINCERE

196

GUIDONIA, GIANNINI (LEGA): BENE MASINI AL BALLOTTAGGIO E LEGA DETERMINANTE, ORA ANDIAMO A VINCERE

(MeridianaNotizie) Guidonia, 14 giugno 2022 – “Il risultato di Guidonia non può che renderci orgogliosi di aver portato al ballottaggio Alfonso Masini, con un grande lavoro di squadra. Dopo aver letteralmente cestinato i cinque anni di amministrazione cinque stelle, con Barbet polverizzato da questa tornata elettorale, abbiamo tutte le carte in regola per portare i cittadini il 26 giugno a votare per far trionfare il nostro candidato sindaco”. Lo scrive in una nota il consigliere regionale della Lega, Daniele Giannini. “Nella performance del centrodestra – prosegue – un ruolo determinante lo ha avuto sicuramente la Lega, che laddove si presenta unita e con alle spalle un importante e duraturo lavoro nelle retrovie da parte del coordinamento cittadino, inanella successi e porta i propri uomini di punta, come Alessandro Messa, a collezionare centinaia e centinaia di preferenze utili al raggiungimento dell’obiettivo. Ora occorre lavorare pancia a terra sul territorio per convincere fino all’ultimo elettore a voltare pagina davvero con un sindaco di centrodestra, lasciando alle spalle una volta per tutte le sinistre. Quella di Masini è una coalizione compatta, anche dal punto di vista valoriale, senza ambiguità, che potrà portare avanti un programma di rinnovamento senza tentennamenti, a differenza di quelle forze che compongono l’altra compagine che sono, a ben vedere, un coacervo di personalità provenienti da esperienze diverse e che, con le loro mille contraddizioni, mai potranno portare un vero valore aggiunto al comune montecellese. La terza città del Lazio per numero di abitanti – conclude Giannini – merita decisamente di più e di meglio”.

Articolo precedente60ESIMA QUOTAZIONE PER AMBROMOBILIARE E 4AIM SICAF CON I “WARRANT BELLINI NAUTICA” SU EURONEXT GROWTH MILAN
Articolo successivoTorrevecchia, marciapiede killer causa il quarto incidente grave in un anno