Roma, controllo movida: un arresto per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente e possesso irregolare di arma

24

(MeridianaNotizie) Roma, 25 luglio 2022 – Anche per questo weekend, la Questura di Roma ha pianificato mirati servizi straordinari, secondo le indicazioni del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, nelle zone maggiormente interessate dal fenomeno della movida. Servizi che sono stati intensificati in occasione della stagione estiva, soprattutto sul litorale romano e nelle zone balneari.

A Campo De’ Fiori, i poliziotti del I Distretto “Trevi Campo Marzio”, congiuntamente col personale dell’Arma dei Carabinieri, hanno effettuato numerosi controlli,  un’attenzione particolare è stata dedicata al rilevamento e al contenimento del disturbo della quiete pubblica.

Gli agenti dei commissariati “Trastevere”, “Porta Maggiore” e “San Lorenzo”, assieme al personale del Reparto Mobile di Firenze e Bologna,  del Reparto Volanti, della Polizia di Roma Capitale e dell’Arma dei Carabinieri, nelle zone di rispettiva competenza, hanno controllato complessivamente 90 persone e 16 esercizi commerciali, assicurando la regolare chiusura dei minimarket alle ore 22.00 e contrastando efficacemente la vendita da asporto di bevande alcoliche dopo le 23.00.

Gli uomini del XV Distretto “Ponte Milvio”, con l’ausilio degli uomini del Reparto Mobile di Firenze e di due pattuglie di Roma Capitale, hanno controllato 25 persone e 19 veicoli, 9 sono le contravvenzioni elevate per la violazione al Codice Della Strada.

Ad Anzio, nel corso della serata di sabato, gli agenti del commissariato “Anzio-Nettuno”, in collaborazione con la Polizia Locale, hanno effettuato il controllo di 22 persone e 12 autoveicoli, oltre a sottoporre a verifica 12 esercizi commerciali. Durante la serata, i poliziotti sono prontamente intervenuti in piazza Cesare Battisti ad Anzio a seguito dello scoppio di una rissa.  Gli agenti hanno identificato 4 stranieri di origini magrebine coinvolti che sono stati denunciati per rissa aggravata. In particolare, nei confronti di uno di loro è stato adottato il provvedimento del foglio di via Obbligatorio con il divieto di ritorno ad Anzio per i successivi 3 anni.

Gli agenti del X Distretto “Lido di Roma”, del Reparto Prevenzione Crimine Toscana e del Reparto Mobile di Napoli, assieme agli uomini della Guardia di Finanza, nella serata di venerdì, hanno controllato 39 persone, 26 autovetture e 3 locali commerciali.

In uno di esercizi commerciali sono state riscontrate delle irregolarità igienico sanitarie e la presenza di alimenti scaduti. È stato quindi richiesto l’intervento del personale della ASL RM 3 che ha proceduto all’ispezione dei locali e al sequestro di ben 18 kg di prodotti alimentari.

Sempre gli uomini del Distretto “Lido di Roma”, nel corso delle attività di controllo e prevenzione sulle spiagge del litorale hanno denunciato due giovani di etnia Rom per il porto di oggetti o arnesi atti allo scasso.

Nello specifico gli agenti in borghese, fingendosi bagnanti, hanno notato la coppia sospetta che, giunta nei pressi di un parcheggio a bordo di una utilitaria, adocchiava le autovetture parcheggiate. I due sospettati tenuti attentamente sotto osservazione sono stati notati mentre estraevano dal loro borsone delle bocce di acciaio per infrangere i vetri. I poliziotti, prontamente intervenuti, sono riusciti a bloccarli.

Gli uomini del Commissariato Fiumicino, con l’ausilio di una squadra di cinofili dell’Ufficio Prevenzione e Soccorso Pubblico, dei militari della Guardia di Finanza e degli uomini della Polizia Locale hanno controllato 2 attività balneari, 10  persone e 4 autovetture. All’interno di una di queste auto grazie all’infallibile  fiuto del “cane poliziotto” venivano rinvenuti 140 gr di hashish e un bilancino di precisione. Vista la circostanza è stata effettuata una perquisizione presso l’abitazione del proprietario dell’auto, durante la quale è stato rinvenuto e sequestrato un fucile da caccia calibro 12 di dubbia provenienza. L’uomo è stato poi tratto in arresto.

Infine, sabato sera, i poliziotti del commissariato di “Civitavecchia”, unitamente al personale della Guardia di Finanza hanno espletato i controlli volti sia alla gestione dell’ordine pubblico che alla prevenzione dei reati predatori in aree particolarmente sensibili della cittadina costiera, estesi poi anche nelle vicine località di Santa Marinella e Santa Severa. 46 le persone controllate, 20 gli autoveicoli e 3 gli esercizi pubblici. I controlli si sono svolti senza particolari criticità.

Articolo precedenteCodacons su Dl aiuti no a bonus da 200 euro
Articolo successivoRoma, monopattini: nella Capitale il 60% degli utilizzatori li sceglie per risparmiare tempo ed evitare il traffico