CANNABIS, BALDASSARRE (LEGA): PRIORITÀ DEL GOVERNO SONO ALTRE, NON L’IDEOLOGIA DELLA SINISTRA. PER LA LEGA LA DROGA È MORTE!

13

Roma, 11 luglio 2022- «La sinistra continua imperterrita con il mantra su droga libera, mettendo a rischio il Governo di unità Nazionale. Da medico, sostengo che non si possono aprire spiragli alle sostanze stupefacenti. Le droghe fanno male, tutte, in particolare la Cannabis perchè è la piu diffusa.

L’American Journal of Psychiatry mostra le alterazioni funzionali e anatomiche nella corteccia pre-frontale come nella schizofrenia. Altri studi dimostrano psicosi, deficit cognitivi, disturbi della memoria,sindrome amotivazionale e depressione.
Secondo l’ultimo World Drug Report dell’ONU, la legalizzazione in alcuni stati americani ha aumentato l’uso quotidiano di cannabis, segnalato anche un aumento dei disordini psichiatrici e dei suicidi.
Non possiamo accostare la parola ‘lecito’ (quindi innocuo?) alla parola ‘Cannabis’. Secondo il Rapporto 2022 del Parlamento, sulle tossicodipendenze, meno del 7% dei ragazzi ritiene che la Cannabis sia dannosa. Vogliamo aiutare l’uso e l’abuso inconsapevole? Basta, quindi, con una sinistra che strumentalizza la crisi per imporre la propria agenda ideologica. Le priorità non è la cultura dello sballo, ma la ripartenza, il lavoro, il costo dell’energia, i salari, le famiglie e la tutela della salute dei cittadini.»

Sono le parole di Simona Baldassarre, Eurodeputato e Responsabile del Dipartimento Famiglia della Lega.

Articolo precedenteRifiuti, Palozzi(Iac): “Inammissibile riapertura discarica di Albano”
Articolo successivoAnzio, giovedì 14 luglio al Parco Archeologico della Villa di Nerone la rassegna OCCIDENTE, POLITICA-MENTE-MARE