Rifiuti, Copx presenta petizione al Parlamento Europeo

6

La Rete per la Conferenza sui Rifiuti del Municipio X di Roma (COPX) presenterà al Parlamento europeo una petizione: è questo il risultato dell’incontro che si è tenuto ieri sabato 9 luglio, presso il Teatro Stabile di Ostia Antica nell’ambito della seconda assemblea pubblica aperta sul tema dei rifiuti all’indomani dell’incendio di Malagrotta, oltre alle associazioni promotrici dell’incontro presenti Italia Nostra Castelli Romani, il Comitato Casal Selce, i rappresentanti del X Municipio tra cui l’assessore Valentina Prodon, Valentina Scarfagna Presidente della Commissione Transizione Ecologica, Ambiente Sport e il consigliere Andrea Bozzi.

È necessario un chiaro cambio di rotta, non è possibile procedere sempre in emergenza con decisioni che non tengono conto del benessere delle persone: Roma ha bisogno di un ciclo dei rifiuti efficiente e funzionante, chiediamo l’attenzione del Parlamento europeo come organo attento alle istanze dei cittadini. Siamo esausti della tecnica dello scaricabarile e di decisioni anti-ecologiche e retrograde che attentano alla salute”. “Continueremo a fare rete per scambiare opinioni e a suggerire soluzioni alternative all’inceneritore, siamo persone che sanno cosa vuol dire ammalarsi di tumori e vivere in un ambiente malsano: vogliamo che tutti abbiano la possibilità di scegliere il proprio futuro” conclude la nota.

Elenco adesioni: Fridays for Future, ARCI, Stella Polare Nord, CAOS, Ass. culturale Pio La Torre, Ass. culturale Il Marforio, Salviamo le Riserve Naturali e Salviamo la Riserva di Procoio, Evoluzione Civica, Spazio Berlinguer, 1792, LabUr – Laboratorio di Urbanistica, Associazione A Sud, Associazione Infernetto sicuro, Italia Nostra Castelli Romani, Comitato Casal Selce.

Articolo precedenteRoma, controlli dei carabinieri contro la mala-movida
Articolo successivoIncendi a Roma, Ecoitaliasolidale: Bisogna intervenire subito per contrastare il fenomeno