ADDIO PIERO ANGELA, ALDO ONORATI:”IN MEZZO SECOLO DI AMICIZIA HO APPREZZATO IL FILOSOFO DELLA SCIENZA E IL SIGNORE D’ALTRI TEMPI CHE PIERO E’ STATO”

25

“Quasi mezzo secolo di profonda amicizia lascia il segno. Non dirò quante interviste Piero Angela mi ha concesso, quanti incontri abbiamo fatto per presentare i suoi libri in Italia, quante recensioni ho scritto sulle sue opere. Egli mi definiva uno studioso attento dei suoi libri, ai quali teneva forse più delle sue celeberrime trasmissioni televisive.

L’ultimo nostro dialogo piuttosto lungo lo abbiamo tenuto due anni fa a Palazzo Savelli, sede civica del Comune di Albano Laziale (Roma) in occasione del conferimento a lui del Premio Nazionale Mater Urbis, la cui giuria era composta soprattutto da scienziati. Non abbiamo premiato il grande personaggio televisivo né il cosiddetto divulgatore scientifico, ma Piero Angela filosofo della scienza. Egli ha aperto una nuova via nella spiegazione scientifica a tutti, legandola a 360 gradi ad ogni aspetto del sapere ed ha usato la divulgazione per suffragare il suo pensiero originale e anticipatore. Inoltre, egli era un uomo saggio e un grande signore d’altri tempi”.
Così in una nota il professor Aldo Onorati, scrittore, poeta, dantista, collaboratore della Società Dante Alighieri ricorda l’amico di una vita, Piero Angela nel giorno della sua scomparsa.

Albano L, 13 Agosto 2022

Articolo precedenteLatina, atti persecutori: adottati tre dieviti di avvicinamento dagli agenti della polizia di stato
Articolo successivoPiero Angela e la divulgazione scientifica, tradurre dall’italiano all’italiano