Ardea Domani: Consiglio comunale ancora senza commissioni. Appello per definirle il 2 settembre.

35

(MeridianaNotizie) Ardea, 25 agosto 2022 – Completare già nel prossimo consiglio comunale la definizione delle commissioni permanenti, per poter iniziare a lavorare a pieno regime. È questa la richiesta avanzata ieri dai due consiglieri di Ardea Domani, Luca Vita e Niko Martinelli, in una lettera al presidente del Consiglio Francesco Giordani.

“Sono passati ormai due mesi dalla tornata elettorale che ha portato alla vittoria di Cremonini e all’avvio della nuova amministrazione. E ci troviamo ancora con un assetto istituzionale e politico-amministrativo non definito” commenta il consigliere Vita, che alle elezioni di giugno era il candidato sindaco civico di una coalizione sostenuta anche dalle liste Liberiamo Ardea e Lista Civica “Per Ardea”.

“Noi crediamo che sia necessario terminare questa fase di avvio quanto prima – continua il consigliere – senza commissioni consiliari, di fatto il nostro lavoro rimane monco, i tempi della discussione in consiglio rischiano di esser più lunghi e la stessa discussione meno efficace nel comprendere le soluzioni migliori per la città.

La scorsa settimana abbiamo ricevuto la lettera di convocazione del consiglio per il prossimo 2 settembre. E con grande sorpresa abbiamo scoperto che la composizione delle commissioni non era neanche all’ordine del giorno. Contrariamente a quanto prescrive lo stesso regolamento del Consiglio comunale, che addirittura chiede di provvedere alla nomina delle sei commissioni permanenti “nella seduta immediatamente successiva a quella di convalida degli eletti”. Siamo già in ritardo, dunque”.

Sempre nella giornata di ieri, il consigliere Martinelli – che di Ardea Domani è capogruppo – ha protocollato la comunicazione con cui la formazione politica comunica all’ufficio di presidenza i propri membri effetti e supplenti per le sei commissioni consiliari permanenti e per la commissione di controllo e garanzia. “Abbiamo voluto agevolare il lavoro dell’ufficio di presidenza, in modo che la nomina delle nuove commissioni possa esser iscritto all’ordine del giorno della seduta del 2 settembre – commenta – i cittadini già in queste settimane ci chiedono di poter affrontare tematiche urgenti, come le misure per l’avvio del nuovo anno scolastico o lo studio e la verifica dei progetti di alcuni lavori avviati nei mesi scorsi. Tutte cose che ci è difficile fare, in assenza del dibattito in commissione, che dovrebbe servire proprio a comprendere meglio le scelte della nuova amministrazione”.

Confidiamo nel clima che ha portato all’elezione all’unanimità della nuova presidenza del consiglio – concludono i due consiglieri – e nella sensibilità del Presidente. Del resto, il completamento dell’assetto istituzionale della nuova amministrazione è un fattore che può giovare innanzitutto alla maggioranza, chiamata a compiere scelte importanti per il presente e il futuro della città”.

Articolo precedenteImmagini in rete, la Capo d’Anzio S.p.A. respinge le illazioni: “Impegno quotidiano per riportare ordine ed efficienza. Estate 2022 al top”
Articolo successivoTerni, caos nel carcere: muore detenuto che si era autolesionato il corpo