Pomezia, agosto al Museo: musica, archeologia pubblica ed una serata dedicata all’osservazione astronomica

21

(MeridianaNotizie) Pomezia, 12 agosto 2022 – Un agosto ricco di appuntamenti quello proposto dal Museo Civico Archeologico Lavinium, che come ogni estate diviene la cornice di importanti eventi culturali, musicali e teatrali.

Dopo il successo dei primi due appuntamenti musicali, dal 15 al 21 agosto in occasione del II Seminario Internazionale di Antropologia e Archeologia Funeraria il Museo Lavinium aprirà le porte del suo laboratorio, consentendo a tutti di poter assistere da vicino ai lavori e allo studio delle sepolture e dei materiali rinvenuti nell’area della Villa Romana di Via Siviglia. Ad accompagnare il pubblico in questa imperdibile esperienza di archeologia pubblica, il Prof. Llorenç Alapont Martin, docente dell’Univerdidad Europea de Valencia e la Dott.ssa Federica Colaiacomo, responsabile scientifica del Museo Lavinium.

Sarà possibile assistere alle attività archeologiche di laboratorio nei giorni martedì 16, giovedì 18 e sabato 20 dalle 16:00 alle 18:00.

Sabato 27 agosto, osservazione astronomica con i telescopi e racconto dei miti legati alle costellazioni con l’Associazione Pontina di Astronomia APA-lan.

Anche quest’anno in collaborazione con l’Associazione Pontina di Astronomia APA-lan, il parco esterno del Museo ospiterà una serata di osservazione astronomica del cielo in compagnia di un astronomo. Un affascinante viaggio alla scoperta delle stelle tra storia, miti e leggende.

Per cogliere ciò che sfugge ad occhio nudo, saranno messi a disposizione dei partecipanti dei telescopi.

L’evento, su prenotazione, ha un costo di 10 euro a persona.

In occasione degli eventi serali il Museo Lavinium sarà aperto dalle ore 20:00 alle ore 24:00 con biglietto di ingresso gratuito.

Per info e prenotazioni:  0691984744 ; museoarcheologicolavinium@gmail.com

Articolo precedenteAncora sequestri di telefonini cellulari negli istituti penitenziari
Articolo successivoIncendio di via della Magliana dell’8 agosto, Polizia Locale ferma cittadino di 53 anni.